Stadio Vestuti, Avella: ridare dignità alla targa per il Grande Torino.

Compro oro e argento usato, negozi Gold Metal Fusion a Salerno, Battipaglia, Nocera Superiore, Agropoli, Vallo della Lucania. Quotazioni dell'oro in tempo reale, pagamento in contanti immediato, oggetti inviati alla fusione.
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
Laurea online presso l'Università telematica Unicusano Salerno sede di esame
MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

Dichiarazioni del consigliere comunale Rino Avella, presidente della IV Commissione Consiliare Permanente Sport, Politiche Giovanili ed Innovazione.

“Salernitana-Torino non sarà mai una partita come le altre.  74 anni fa, il 17 aprile 1948, le due squadre si affrontarono al Vestuti, in serie A. Da una parte i granata locali che, per dovere di ospitalità (ma forse anche per riverenza…) cedettero l’uso dei colori agli avversari; dall’altra l’imbattibile Grande Torino.

Era lo squadrone di Valentino Mazzola e di tanti altri campioni del calibro di Bacigalupo, Ballarin, LoikRigamonti, CastiglianoOssolaGabetto, Ferraris.

Squadrone che il 4 maggio 1949rebbe perito nel tragico incidente di Superga, portando in Paradiso anche il giornalista salernitano Renato Casalbore.

Quella partita – per molti versi epica – resta tra le pagine storiche più belle dei ‘Granata del Sud’.

Nell’ambito dei lavori di manutenzione in corso e su sollecitazione della attenta giornalista Olga Chieffi, ho chiesto agli uffici comunali di ridare splendore e dignità alla targa monumentale commemorativa delle gesta del Grande Torino. Che dà lustro alla città di Salerno.

Sarebbe un onore se l’attuale club torinista volesse porgere un fiore sotto questa lapide”.