Indomita, sconfitta per le ragazze contro il Nola, i ragazzi cercano riscatto, arriva Sparanise.

0
228

Dopo due vittorie consecutive si ferma la rincorsa dell’Indomita femminile che al Palamerliano perde 3-0 contro il Nola Città dei Gigli. Una sconfitta a testa alta per le ragazze care alla presidente Ruggiero che tengono testa nel migliore dei modi alla quotata compagine avversaria. Coach Tescione, senza De Rosa, schiera sin dall’inizio la giovane under 16 Naddeo, protagonista nell’ultimo match casalingo contro il Costantinopoli. A completare la formazione iniziale ci sono Liguori, Sacco opposto, Scoppetta palleggiatrice, Losasso e Izzo centrali e Verdoliva libero. Nel primo set parte subito bene la formazione di casa che soprattutto al servizio mette in difficoltà l’Indomita. Perso il primo set 25-17, nel secondo l’Indomita gioca bene e con i punti di Liguori, top scorer dell’incontro, e capitan Scoppetta gioca bene e alla pari con le avversarie. Il set è molto equilibrato e le padrone di casa di coach Pasciari chiudono la frazione a loro vantaggio solo con il punteggio di 25-23. Nel terzo set, coach Tescione inserisce Pizzarelli, sempre under 16, al posto di Naddeo.  L’Indomita gioca bene ma Nola è più cinica e chiude 25-21, conquistando i tre punti in palio. Con la sconfitta di Nola si chiude così il girone di andata dell’Indomita che chiude questa prima parte di stagione in una posizione tutto sommato tranquilla, in ottica salvezza, con sei punti di vantaggio sul Costantinopoli penultimo. Losasso e compagne torneranno in campo sabato prossimo in casa dell’Olimpia Volley, formazione terza in classifica a sei lunghezze dalla capolista Battipagliese, ma con due gare da recuperare.

nola indomitaNOLA CITTA’ DEI GIGLI – INDOMITA SALERNO 3-0

(25-17, 25-23, 25-21)

NOLA: Pasciari, Angelillo E., De Martino, Giugliano, Vecchione, Paura, Tramparulo, Napolitano S., Muoio, Napolitano M., Angelillo A. (L). All. Pasciari

INDOMITA: Izzo 3, Liguori 13, Losasso 7, Morea, Naddeo, Pagano, Pizzarelli 1, Sacco 7, Scoppetta 8, Vozzolo, Verdoliva (L), Rossin (L2). All. Tescione

I risultati della tredicesima giornata: Nola-Indomita Salerno 3-0, Arzano-Elisa Volley Pomigliano 0-3, Ribellina-Gimel S.Agata 1-3, Olimpia Volley-Forio 3-0, Xenia Scafati-Vsm Di Costantinopoli 3-0, Phoenix Caivano-Volleytime Casagiove 3-1, Battipagliese-Pessy Volley 3-0
La classifica: Battipagliese 34, Elisa Volley Pomigliano 31, Olimpia Volley 28, Pessy Volley 26, Nola 24, Caivano 23, Casagiove e S.Agata 21, Arzano 17, Ribellina, Indomita e Xenia Scafati 11, Costantinopoli 5, Forio 1

Dopo una brutta prestazione, la cosa migliore è tornare subito in campo per riscattarsi e mettersi subito alle spalle l’ultima sconfitta. E il calendario, in tal senso dà una mano all’Indomita. Dopo la pesante sconfitta di sabato scorso rimediata in casa del Colli Aminei, torna subito in campo la formazione di coach Tescione. Domani sera, mercoledì, con fischio d’inizio alle 21, capitan Morriello e compagni ospiteranno lo Sparanise nel recupero del match dell’undicesima giornata non disputato lo scorso sette gennaio. Un impegno importante, una vittoria da centrare a tutti i costi per riagganciare le zone di vertice della classifica. In classifica sono quattro i punti di vantaggio dello Sparanise, terzo in classifica, su un’Indomita chiamata al riscatto in un match non facile. Anche perché di fronte ci sarà una squadra forte, ben organizzata e carica a mille. Sono, infatti, 26 i punti conquistati fin qui dallo Sparanise che ha perso soltanto due delle undici gare disputate. I casertani, imbattuti in casa, hanno perso a Marano, al tie break e ovviamente in casa della capolista Marcianise, riuscendo però a vincere almeno un set. Nell’ultimo turno, prima giornata di ritorno, con un pizzico di sofferenza di troppo la formazione casertana ha superato in casa al tiebreak il Marano, conquistando così il quarto successo consecutivo. Numeri che poco devono interessare all’Indomita che rispetto al match con il Colli Aminei potrebbe presentare qualche novità nella formazione iniziale. A tal proposito coach Tescione ancora non ha sciolto tutti i dubbi ma sicuramente in campo ci sarà una squadra grintosa, aggressiva e determinata a conquistare l’intera posta in palio. Sono sei in tutto i precedenti tra le due formazioni che per quarta volta disputano il medesimo campionato, negli ultimi dieci anni. L’anno scorso, ultimo precedente tra le due squadre, a conquistare la vittoria fu proprio lo Sparanise, al tie break. Come proprio al tie break al ritorno fu l’Indomita a vincere in terra casertana. Le due squadre si sono affrontate anche nella stagione 2013/2014 con vittoria dello Sparanise in casa 3-2 e replica dell’Indomita alla Senatore con un netto 3-0. Nel 2009/2010, invece, l’Indomita vinse 1-3 a Sparanise per poi perdere 3-0 in casa. Una gara importante, quindi, questa contro lo Sparanise, una sfida a cui la società, con in testa la presidente Maria Ruggiero, invita tutti gli appassionati e tifosi per sostenere i ragazzi e spingerli verso un nuovo risultato positivo. E proprio l’aiuto del pubblico può essere fondamentale in questo match che può essere considerato un vero e proprio antipasto dei play off.  Da ricordare, infine, che la sfida tra Indomita Salerno e Sparanise sarà trasmessa su Lira Tv domenica alle 22.30 e su Lirasport martedì ore 11.00, mercoledì ore 15.25, giovedì ore 17.25, venerdì ore 5.25 e ore 17.25, sabato ore 10.00 e 21.25 e domenica ore 7.25 con la telecronaca di Fabio Setta e il commento tecnico di Enzo Nicolao.

LASCIA UN COMMENTO