Linea d’Ombra Festival, martedì 25 c’è Paolo Calabresi.

Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Laurea online presso l'Università telematica Unicusano Salerno sede di esame
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com

Storia vera di una falsa identità è il titolo scelto per l’incontro che domani sera (martedì 25 ottobre 2022), alle ore 20 ci sarà alla Sala Pasolini per il quarto “ring” in calendario. Ospite d’onore, Paolo Calabresi che presenterà il suo libro d’esordio nella letteratura “Tutti gli uomini che non sono. Storia vera di una falsa identità” (Salani editore, 2022). Non è una biografia, ma c’è tanta realtà in questo libro che con il co-direttore artistico del festival, Boris Sollazzo, sarà presentato a Salerno per sondare i percorsi artistici più atipici del mondo dello spettacolo italiano. Subito dopo l’incontro alle 21.30 alla Sala Pasolini per Passaggi d’Europa c’è White Berry di Sia Hermanides e al termine della proiezione il confronto con l’attrice Latifa Mwazi.

La quarta giornata del festival inizia alle 10 alla Sala Pasolini con la sezione dedicata alle scuole “Media Education Factory” e la proiezione di Munich. Dopo la presentazione di Peppe D’Antonio c’è l’intervento di Francesco Della Calce. Il progetto è promosso e realizzato con la Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana in collaborazione con Università degli Studi di Salerno – Sociologia dell’Immaginario tecnologico e Sociologia dei Media digitali e con Convitto Nazionale T. Tasso di Salerno. Alle 11.30 torna Unifest alla Chiesa dell’Addolorata con la Masterclass in Critica Cinematografica “Il Luogo Raccontato” condotta da Augusto Sainati (Università Suor Orsola Benincasa – Napoli), la direzione ed il coordinamento scientifico sono del
Laboratorio di Storytelling Audiovisivo-LABSAV del Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione-POLICOM dell’Università di Salerno.

 

Il pomeriggi lo start è previsto alle 17.30 alla Sala Pasolini quando i giurati di CortoEuropa. Visioneranno Mary, Tiny Mad Animals, Pappo e Bucco e Mothers; in contemporanea alla Chiesa dell’Addolorata per gli incontri dal titolo “Quinto Elemento” si parlerà di sport e videogame con Emiliano Di Gianni, ePlayer U.S. Salernitana 1919 eSports; dopo l’introduzione di Franco Cappuccio, c’è l’intervento di Matteo Pisapia. A moderare l’incontro Mario Petillo. L’evento è promosso e realizzato con lo sponsor Casa Olympic/Olympic Salerno eSports. Sarà possibile seguirlo anche in diretta streaming.

Alle 19 al Piccolo Teatro Porta Catena c’è LineaDoc con la proiezione di The City and The City e In The Beginning, Woman Was The Sun . Al termine della proiezione l’incontro con gli autori.

Alle 19.30 alla Chiesa dell’Addolorata, VedoAnimato con Dot, Merciful Angel, Dies Irae, Joined at the Hip e Little Smasher. Alle 19.30 nella Chiesa dell’Addolorata per VedoAnimato cinque opere in concorso Dot, Merciful Angel, Dies Irae, Joined at the Hip e Little Smasher.

Alle 20.30 nella Chiesa dell’Addolorata per VedoVerticale altre cinque proiezioni: She’s an Art, Isn’t She?, Boats Stay, Cycle, Risau e The Bailaora Who Feared the Dark.

Alle 21.30 al Piccolo Teatro Porta Catena si replica la proiezione opere in concorso per CortoEuropa; mentre nella Chiesa dell’Addolorata, sempre alle 21.30, c’è l’incontro “Quando il videogioco si fa indie” con il game director Daniel Mullins per parlare di arte e videogame. A moderare, Claudio Cugliandro. Dopo l’anteprima LdO2022 con il francese Jordan Layani, è la volta del game designer canadese che con il suo ultimo lavoro Inscryption ha raccolto alcuni tra i più importanti riconoscimenti del settore videoludico (un BAFTA Awards per il Game Design, due nomination ai The Game Awards). I riconoscimenti sono solo l’ultimo tassello di una carriera fortemente legata al concetto di autorialità e alla costante ricerca di nuove modalità di innovare il prodotto videogioco ed elevarlo al rango di prodotto artistico. L’evento è realizzato con la sponsorizzazione tecnica di PiLover© . Anche in diretta streaming.

 

IL FESTIVAL. 150 film in concorso provenienti da 47 paesi, 6 location (Sala Pasolini, Piccolo Teatro Porta Catena, Chiesa dell’Addolorata, Palazzo Fruscione, Ristorante Didattico Al Virtuoso  e Campus UNISA), 11 eventi al giorno da sabato 22 ottobre 2022 a sabato 29 ottobre 2022.

2500 sono stati i film visionati in selezione tra gli iscritti alla piattaforma Filmfreeway e i diversi festival internazionali, per poi stilare la lista delle opere in concorso a Salerno nelle sei sezioni: Passaggi d’Europa, LineaDoc, CortoEuropa, VedoAnimato, VedoVerticale e Unifest. Interessante anche quest’anno il singolare connubio del cinema con le altre arti: il videogioco, la musica, la danza, la realtà virtuale, la gastronomia, gli audiovisivi e le tecnologie digitali. Conflitti è il tema di questa edizione.

 

I film in concorso sono sul catalogo nel sito ufficiale del festival, www.lineadombrafestival.it. Come ogni anno è possibile far parte della giuria popolare in sala (il modulo per l’iscrizione si può trovare sempre sul sito) e si possono visionare e votare i film on line sulla piattaforma web mymovies.it/ondemand/lineadombrafestival. Si rinnova, quindi, anche quest’anno, la formula di un festival ibrido: si può partecipare dal vivo, frequentando le diverse sale del Festival, oppure accedere alle proiezioni e agli eventi in streaming, con un abbonamento Linea d’Ombra Festival sulla piattaforma MYmovies o l’accesso al catalogo di più festival su MYmovies ONE.

 

 

Linea d’Ombra Festival XXVII edizione è un’iniziativa promossa dall’Associazione SalernoInFestival e realizzata con il contributo e il patrocinio della Direzione generale Cinema e audiovisivo – Ministero della Cultura, della Regione Campania con la Film Commission Regione Campania, del Comune di Salerno

Con il sostegno della Camera di Commercio di Salerno, della Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana e dell’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi.

Main Sponsor: Fondazione Cassa Rurale Battipaglia – Banca Campania Centro, Nexsoft S.p.A.

Altri sponsor: Conform – Consulenza Formazione Management, Casa Olympic/Olympic Salerno eSports

Sponsor tecnici: Fondazione della Comunità Salernitana, Francesco D’Amato editore, PiLover.