In più di 60 maestri pasticceri per l’Élite del Panettone Artigianale.

Laurea online presso l'Università telematica Unicusano Salerno sede di esame
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com

Sessantatré iscritti da tutta Italia che rappresentano una produzione di circa duecentosettantamila panettoni. A poco più di un mese dalla fondazione dell’Élite del Panettone Artigianale, nel corso del quale sono state effettuate le analisi di laboratorio sui lievitati per accertarne la qualità, sono questi i numeri del club che vuole riunire sotto un unico ideale coloro che rappresentano l’eccellenza del panettone artigianale, ponendosi fra i principali obiettivi quello di redigere un disciplinare del panettone artigianale da sottoporre al Ministero dello Sviluppo Economico.

Nato con la volontà di riunire tutti gli artigiani che dimostrino di produrre nel rispetto del disciplinare di produzione, che utilizzano solo lievito madre fresco e che presentino un prodotto che, in seguito ad analisi di laboratorio, risulti privo di mono e diglicerici degli acidi grassi e di canditi senza anidride solforosa, il gruppo è ad oggi eterogeneo poiché coinvolge maestri dalla lunga esperienza ma anche giovani leve della pasticceria, ma allo stesso tempo uniforme, perché si tratta di un gruppo di artigiani al pari livello che hanno voglia di crescere e confrontarsi.

Fra i primi nomi si annoverano quelli di Vincenzo Mennella della Pasticceria Mennella (Torre del Greco – NA), Paolo Caridi di Casa Mastroianni (Lamezia Terme – CZ), Giuseppe Mascolo della Pasticceria Mascolo (Visciano – NA), Marco Infante di Casa Infante (Napoli), Oscar Pagani di Non Solo Pane (Palazzolo sull’Oglio – BS), Fiorenzo Ascolese del Panificio Ascolese (San Valentino Torio – SA), Andrea Urbani di Guerrino dal 1947 (Fano – PU), Eustachio Sapone della Dolceria Sapone (Acquaviva delle Fonti – BA).

 

L’Élite del Panettone Artigianale resta aperta ad accogliere altri componenti sempre secondo i criteri stabiliti, ma intanto iniziano a prendere il via le prime attività: sarà presto online il portale www.elitedelpanettoneartigianale.it, con le prime convenzioni attive per il gruppo, e si inizia anche a pensare ai primi corsi di formazione e alle prime opportunità di scambio di opinione sempre rivolte alla crescita del settore.

“Sono molto soddisfatto delle tante richieste ricevute e delle adesioni, anche considerando i rigidi criteri di accesso al gruppo, che ci hanno costretto ad escludere molti dei richiedenti. – ha commentato Massimiliano Dell’Aera, fondatore di Goloasi.it e ideatore del progetto, che pur non essendo pasticcere, da circa vent’anni è al fianco degli artigiani del settore, li sostiene e li supporta – Sono fiducioso nel buon esito futuro di questa iniziativa, che vede un gruppo uniforme e disposto a mettersi in discussione e imparare dal confronto”.