Evento finale del progetto europeo “Music in” dell’Università di Salerno sabato 15 a Contursi Terme

Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Laurea online presso l'Università telematica Unicusano Salerno sede di esame
MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Compro oro e argento usato, negozi Gold Metal Fusion a Salerno, Battipaglia, Nocera Superiore, Agropoli, Vallo della Lucania. Quotazioni dell'oro in tempo reale, pagamento in contanti immediato, oggetti inviati alla fusione.
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame

Si terrà sabato 15 luglio 2023 alle ore 11.00, presso lo storico Palazzo Arnone di Contursi Terme (Sa), l’evento finale del progetto “Music in”, rientrante nel programma Erasmus+ Gioventù dell’Agenzia Italiana per la Gioventù, e promosso da più partner provenienti da Italia, Spagna e Portogallo: Associazione Il Tempio di Apollo (Ente capofila), Università degli Studi di Salerno – Osservatorio Giovani OCPG, Associazione Nuova Orchestra Alessandro Scarlatti, Associazione dei genitori degli studenti del Conservatorio di San Javier – AMPACSJ, Associazione CAE, formació i serveis socioculturals, Associazione LEITMOTIV-Area, Associazione Solidaried’Arte.

Il progetto, della durata di due anni e mezzo, ha coinvolto 18 youth worker, provenienti dai paesi partner, in un percorso formativo ed esperienziale volto a sperimentare e condividere approcci educativi e metodologie innovative basate su tecniche di community music e su una logica inclusiva. I beneficiari hanno preso parte a due mobilità ( una in Italia a Maiori e una nelle Isole Azzorre in Portogallo) durante le quali hanno approfondito tecniche e metodologie non formali basate sulla creatività e l’educazione musicale e, contestualmente, hanno supportato il gruppo di lavoro nella realizzazione dei tre output previsti dal progetto: una guida operativa della metodologia educativa innovativa sviluppata durante il progetto; una piattaforma dedicata al progetto e implementata sul sito istituzionale dell’Osservatorio Giovani dell’Università di Salerno www.giovani.unisa.it; linee guida per il riconoscimento di crediti formativi a youth workers.

Le attività svolte e i risultati ottenuti dal progetto Music in saranno presentati in Italia sabato 15 luglio a partire dalle ore 11.00, nell’ambito del Secondo Forum dell’Economia e dell’Innovazione Sociale organizzato dal Comune di Contursi Terme, iniziativa che coinvolge tanti giovani e associazioni del terzo settore del territorio.

I lavori saranno introdotti da Antonio Briscione, Sindaco del Comune di Contursi Terme, e dal prof. Virgilio D’Antonio, Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione dell’Università di Salerno. L’iniziativa proseguirà con l’apertura di un tavolo di presentazione dei risultati e delle attività realizzate con la partecipazione di Stefania Leone, Direttore dell’Osservatorio Giovani OCPG del Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione dell’Università di Salerno; Claudia Capone, coordinatrice del progetto per l’Osservatorio Giovani OCPG; Gloria Falcone, educatrice musicale e membro dell’Associazione Culturale “Il Tempio di Apollo”; Raffaele Marfella, Youth worker della Nuova Orchestra Scarlatti; Paola Anselmi, formatrice di progetto e Presidente dell’Associazione Internazionale ‘Musica in culla’ che farà anche una dimostrazione pratica della metodologia sviluppata dal progetto.