IL PITTORE SALERNITANO GIUSEPPE GORGA DAL 12 LUGLIO ESPONE A VILLA GIULIA SUL LAGO MAGGIORE

0
2475

Il noto pittore di arte contemporanea salernitano Giuseppe Gorga, fondatore, organizzatore e curatore, insieme all’artista Olga Marciano, della Biennale d’Arte Contemporanea di Salerno che quest’anno si terrà dal 14 al 29 Novembre a Palazzo Fruscione, esporrà, dal 12 luglio, le sue suggestive opere a Verbania, sul Lago Maggiore, nella storica dimora di “Villa Giulia”, un luogo antico che porta con sé il fascino d’altri tempi. Nello splendido edificio fronte lago, immerso in uno splendido parco, il Maestro Gorga parteciperà alla manifestazione Artistica/Enogastronomica “Che Bolle”, un evento unico, aperto a tutti gli amanti dell’arte e del buon vino durante il quale sarà proposto il meglio della produzione spumantistica italiana e inaugurata la mostra “Vino” con i dipinti del Maestro salernitano Giuseppe Gorga e del Maestro siciliano Lorenzo Chinnici.

L’organizzatore Silvio Bruni, patron di questo prestigioso evento denominato “Che Bolle” già svoltosi in altre edizioni in prestigiose dimore antiche come Villa Porro Pirelli a Varese, Palazzo Ubertini Orta – Lago d’Orta, il Castello Dal Pozzo ad Arona, quest’anno ha voluto come rappresentanza artistica i due maestri a Villa Giulia, sul Lago Maggiore a Verbania, la cui storia è fortemente legata alla famiglia Branca: fu costruita nel 1847 su ordine di Bernardino Branca, l’inventore del Fernet. In questa splendida cornice, in un tour fatto di arte e bollicine, saranno esposte le opere dell’architetto Giuseppe Gorga identificate dal marchio “TODA PIMENTA”, opere che raffigurano peperoncini rossi accoppiati e fusi a calici e decanter. La monografia di Giuseppe Gorga “ROSSO – TODA PIMENTA” è stata da poco pubblicata, edita da Crosslink Edizioni, con l’introduzione critica della direttrice del Conservatorio Martucci di Salerno, Imma Battista, e della Scultrice internazionale Rabarama. I “peperoncini” dell’artista campano già esposti con successo a “Art Expo New York 2018”, prossimamente saranno presenti in Cina in un museo della città di Chongqing. Le opere saranno curate in via esclusiva in Cina dalla “World Chilli Alliance” che ha sedi in Italia, Cina e Stati Uniti. Nel comune di Merì (ME) le immagini dei peperoncini sono state impiegate nell’arredo urbano della città.

Aniello Palumbo

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here