Scorzamauriello tra mito e leggenda, presentazione del docufilm giovedì 8 al Cinema Teatro Italia di Eboli.

0
235

Sarà la proiezione in prima assoluta del docufilm “Scorzamauriello tra mito e leggenda”, giovedì 8 novembre alle ore 20.30 presso il Cinema Teatro Italia, a chiudere il cartellone di appuntamenti della XI edizione de La Notte dello Scorzamauriello, la Ognissanti tutta ebolitana, ispirata alla figura del magico folletto della leggenda popolare. Organizzata dall’associazione Le Tavole del Borgo, di cui fanno parte gli storici ristoranti del centro antico- Il Panigaccio, Vico Rua Pizza & Giardino, Piazzetta Santa Sofia, PortaDogana e L’Antica Cantina- con la collaborazione del Comune di Eboli ed il sostegno di Tecnoscuola, anche quest’anno La Notte dello Scorzamauriello ha riscosso grande interesse e tanta partecipazione, nei suoi appuntamenti ormai consolidati: l’evento dedicato a bambini dello scorso 28 ottobre e le cene spettacolo dei locali de Le Tavole del Borgo nelle serate del 31 ottobre e del 1 novembre.

Dal centro storico al grande schermo. Dalla leggenda, alla tavola, alla pellicola: il mito dello Scorzamauriello, vera e propria icona identitaria ebolitana che trova un suo corrispettivo nella cultura popolare di tutto il Sud Italia, rivive in un docufilm, scritto e diretto proprio da un ebolitano, il regista Luca Guardabascio. Prodotto da Le Tavole del Borgo, “Scorzamauriello: tra mito e leggenda” è interpretato da Claudio Madia, attore, circense e volto noto della TV, conduttore delle prime due stagioni del programma per bambini L’Albero Azzurro, in onda su Rai Uno e Rai Due. La trama racconta di uno scrittore che giunge da Milano a Eboli, città natale di sua nonna. Qui il protagonista riscopre la leggenda dello Scorzamauriello e, con essa, se stesso, il suo entusiasmo sopito e le sue origini, in un racconto ancestrale che lo porterà in un mondo mitico di ricordi, tradizioni, folclore, conoscenza antropologica e tanta fantasia.

Il docufilm, le cui riprese hanno preso il via lo scorso anno in occasione del decennale de La Notte dello Scorzamauriello, contiene interviste ad artisti noti come Eugenio Bennato, Antonio Stornaiolo, Aldo Leonardi, Assunta Scalella, ma anche a tanti ebolitani che, da testimoni della tradizione, hanno raccontato davanti alla telecamera esperienze e aneddoti legati alla credenza popolare del folletto dispettoso che, da sempre, anima i racconti delle nonne, tra suggestione e folclore. Ad affiancare Luca Guardabascio nella realizzazione di “Scorzamauriello: tra mito e leggenda”, una squadra composta da Raffaele Sprovieri (Fotografia), Francesco Nunziante (Montaggio), Edmondo Ferrara, Alfonso Della Rocca, Ferruccio Tuozzo, Danilo D’Amato, Gerardo Falce (Assistenti alla regia), Gerardina Busillo (Trucco), Adele Rocco (Costumi), Paola Fulgione e Maria Vita Della Monica (Consulenza e Supervisione testi).

La proiezione di “Scorzamauriello: tra mito e leggenda” dell’ 8 novembre, organizzata grazie al prezioso supporto del Comune di Eboli e alla grande disponibilità del sindaco Massimo Cariello da sempre sostenitore de La Notte dello Scorzamauriello, sarà preceduta da un matinèe gratuito riservato alle scuole. Intanto è già possibile acquistare i biglietti per la proiezione serale presso il Cinema Teatro Italia oppure on line su www.cinemateatroitalia.com

Informazioni e contatti

https://www.facebook.com/lanottedelloscorzamauriello/

www.tavoledelborgo.it

 

LASCIA UN COMMENTO