La Festa del Barone a Torchiara.

0
840

a cura della D.ssa Patrizia Zinno

Torchiara è un Borgo molto suggestivo, una piccola comunità medioevale nel cuore della provincia di Salerno, caratteristico per il suo antico centro storico, uno dei più belli di tutto il Cilento. Si trova a circa 350 metri di altitudine sul livello del mare, il golfo di Agropoli,  dove si respira aria pura e incontaminata.

Il nome deriverebbe da ‘’ TURRIS CLARA’’ cioè ubicata nella collina del Cilento o ‘’TURRIBUS CLARA cioè illustre tra le torri. Infatti le dimore delle famiglie gentilizie erano  circondate da Torri-Fortezze costruite al tempo dei Longobardi intorno alla cittadina. La storia della Comunità è ricca di eventi coinvolgenti la Baronia del Cilento con diversi passaggi di proprietà da un feudatario all’altro. Il paesino è incantevole, la cui bellezza è frutto della combinazione di vari elementi combinati tra loro come la Macchia Mediterranea, la morfologia accidentata della roccia e dei luoghi, il tessuto storico medioevale del centro abitato e l’eleganza decorativa delle case nobiliari e gentilizie. Salendo la collina, all’entrata del Borgo c’è il Palazzo Baronale De Conciliis e quella del Palazzo Torre. L’edificio risale al Cinquecento e a quel tempo erano di casa i baroni de Conciliis, che ebbero a lungo la signoria su queste terre.

Il Palazzo ha una struttura quadrangolare con cortile interno e di lato si ergono le due bellissime torri, che a quel tempo servivano per la prigionia.

La corte e molte delle camere presentano importanti decorazioni in ceramica sul pavimento ed il grande salone al primo piano è ornato da affreschi e da un sontuoso soffitto a cassettoni decorato.

Nel 1980 il famoso barone Nicola donò il palazzo de Conciliis al Comune di Torchiara, con riserva ed obbligo per quest’ultimo di restaurare la struttura e di destinarla ad attività culturali e sociali. In questi giorni si è svolta ‘’La Notte del Barone’’ nello scenario del Palazzo baronale con l’obiettivo di creare delle serate di divertimento e di spettacoli con artisti di strada di rilievo nazionale impegnati in show open air e nello stesso accogliere il turista a visitare il paesino e degustare anche i piatti tipici Cilentani.

Nel borgo  immerso in un’atmosfera shakespeariana  dentro e fuori il palcoscenico hanno preso vita personaggi e vicende di epoche passate. Partendo dall’ingresso principale, la manifestazione si è svolta attraverso un lungo percorso attraversando il caratteristico ‘’Sentiero dei Cipressi ” maestosi alberi profumati che porta alla Piazza davanti all’elegante Palazzo, recentemente restaurato. Lungo il cammino ad un lato del viale sono stati allestiti degli Stand di legno rustico  illuminati con tutti gli artigiani locali. Nella piazza del Barone, antistante il palazzo, si sono tenuti i concerti musicali e folklore, esibizioni di circa 30 artisti di strada come danzatrici, Lights in the dark” Dame Luminose,  lo  Sputafuoco, Trampolieri vestiti d’epoca Medioevale, spettacoli acrobatici, danze teatrali luminose e fuochi pirotecnici, che hanno regalato momenti di emozione e divertimento fino a tarda notte. Spettacolari sono stati gli straordinari ritmi etnico-popolari dei SIBBENGA SUNAMO e della cantante cilentana per eccellenza PIERA LOMBARDI.

Per l’occasione, il palazzo baronale “De Conciliis” ha ospitato anche la mostra dell’artista cilentano Luciano Cirillo. Novità di questa seconda edizione, uno staff compatto che ha curato la manifestazione locale. La Pro Loco di Torchiara di Alessandro Nittolo, con la direzione artistica di Federica Russo, l’assistenza tecnica di Francesco Alfieri, capo segreteria del Presidente della Regione Campania,  professore Vincenzo Pepe e Presidente Nazionale Fare Ambiente e l’implementazione grafica di Antonio Carpinelli. E’ stata creata un’area dedicata ai più piccoli, con  fiabe animate raccontate nella maniera teatralizzata. L’iniziativa è stata patrocinata dal Comune di Torchiara, del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, della Provincia di Salerno e della Regione Campania.  I momenti enogastronomici hanno regalato degustazioni dei piatti tipici tradizionali del Cilento, preparati con i prodotti genuini del territorio come Pane fatto con grani antichi, salsiccia alla brace, Pizza fritta Cilentana, Dolcetti e prelibatezze Cilentane, Zeppole Fritte, Anguria e Vino Aglianico e Sagria con la frutta. La serata si è iniziata alle 20,00 ed alle ore 22,00 sono stati registrati più di 2000 biglietti venduti, una iniziativa di successo per il paesino, che ha permesso di ospitare visitatori delle frazioni limitrofe ed anche da paesi lontani, una convivialità serena ed emozionante, nell’intento di regalare una serata di sano divertimento e condividere anche la possibilità di ammirare uno dei luoghi più belli del Cilento, Torchiara, una volta patrimonio di baroni, oggi patrimonio di tutta la collettività.
Un particolare saluto al Sindaco di Torchiara, a tutta l’amministrazione comunale del paese, al Presidente Del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni,  Tommaso Pellegrino  e al Vicepresidente della Provincia di Salerno Luca Cerretani, quest’ultimo conosciuto in occasione della prima edizione estate 2016. L’evento è nato lo scorso anno,  grazie all’ organizzazione giovanile dell’Associazione Vox Iuvenum e del Comune di Torchiara, con un obiettivi precisi e concreti: valorizzazione del Borgo con i suoi beni culturali medioevali, creare Eventi per accogliere egregiamente i  numerosi visitatori alla ‘’Notte dei Baroni’’ e far conoscere luoghi e cibo del nostro Cilento. Tra gli Sponsor l’Azienda Vitivinicola Polito di Agropoli, Cilentum Pizza, e tantissimi ancora.

LASCIA UN COMMENTO