La Under 16 della Due Principati cede solo al tie break della finale del campionato regionale.

0
245

All’ultimo respiro di una partita infinita, la Luvo Barattoli Arzano supera Baronissi 13-15 al tie break e si laurea campione regionale under 16.

Alla P2P La Salute Lab l’onore delle “armi”: dopo un avvio balbettante, sotto di due set, la squadra di coach Ferrara era riuscita a rimettere in piedi la qualificazione alle fasi nazionali, sognando la conquista del titolo al termine di una clamorosa rimonta. Le è mancato, però, il guizzo decisivo. Arzano è campione regionale di categoria e la P2P si “consola” con la conquista di tre premi individuali: MVP all’attaccante Arianna Peruzzi, migliore palleggiatrice della final four Anna Amaturo, migliore centrale Sabrina Petruzzella. Arzano, di contro, porta a casa anche il premio assegnato al miglior libero, la brava Fabiola Piscopo.

La cronaca – Il muro di Peruzzi, la “doppia” in palleggio fischiata ad Arzano e il tap-in di Pepe sono le prime boccate d’ossigeno (5-3) per la P2P nella finalissima under 16 che al Pala Irno di Baronissi mette in palio il titolo regionale di categoria. La tensione, però, divora in avvio le due squadre: vien fuori un primo set nervoso, nel quale la Due Principati accusa qualche flessione in ricezione e Arzano bisticcia con la battuta. Ne infila, invece, due consecutive capitan Peruzzi riportando Baronissi in parità (15-15) dopo il +3 di Arzano (10-13). Ancora parità (18) dopo un bel diagonale di Casa. Poi il black out e Arzano piazza il contro break (0-4) che potrebbe consentirle di chiudere il primo parziale in scioltezza. La Due Principati, però, reagisce e ritorna con la testa nel set, grazie alla battuta di Misceo. Sul 23-24, in piena rincorsa e rimonta, l’errore al servizio costa caro a Baronissi che cede alle napoletane la prima frazione di gioco (23-25).

Nel secondo set, Arzano ha un impatto migliore (9-12) trascinata dai colpi di Iorio e coach Ferrara scuote la P2P prima con un cambio (esce Casa, entra Sabato) poi con il time out. Baronissi ritrova le proprie certezze quando intuisce – e decide – di escludere dalla ricezione avversaria il bravo libero Fabiola Piscopo. Così Arzano vacilla e si ritrova sotto di tre punti (23-20). Non basta. Nonostante l’errore al servizio della napoletana Caporaso, la P2P spreca la palla set e si fa trascinare ai vantaggi. Il 24-25 è firmato da Iorio, il 24-26 di Arzano arriva a muro.

Punta nell’orgoglio, la Due Principati nel terzo set scende in campo più arrabbiata e coraggiosa. Guadagna, infatti, un prezioso +5 (12-7) che costringe Arzano al time out per parlarci su. Seconda interruzione sul 17-9 per Baronissi che poi archivia il parziale col punteggio di 25-15. E’ lotta serrata nel quarto set: Peruzzi timbra il 7 pari, poi Bianco replica a Sabato e riporta Arzano in scia (8-8). Quando Arzano si stacca (9-11), Petruzzella la riprende (11-11) e poi firma sempre a muro il punto del 13-11 dopo un precedente errore delle arzanesi.  Ancora +2 (17-15) Baronissi nella fase clou del set: primo tempo vincente di Pepe. Di nuovo Pepe trova l’aces del 21-18, cui fa seguito la pipe di Peruzzi (+4, 22-18). Finisce 25-21 per la P2P, complice l’errore in battuta di Arzano. Il titolo regionale under 16 si assegna al tie break. Parte bene Arzano: avanti 0-4. Il set decisivo è in salita nonostante un risveglio irnino (2-4) e sul nuovo +4 di Arzano (2-6), coach Ferrara stoppa tutto col time out. Lo imita il coach di Arzano dopo il contro break P2P (3-0) che riapre i giochi (5-6). Si gira campo con Arzano avanti di due lunghezze (6-8).  Baronissi ritrova la parità (9-9), complici un bel diagonale di Sabato e due errori al servizio delle avversarie. E’ punto a punto: Petruzzella in primo tempo accorciale distanze, poi Casa fa ace (11-11) e due errori in attacco di Arzano restituiscono il vantaggio risicato (13-12) alla P2P. Non è finita, perché Arzano ribalta ancora e beneficia della prima palla match (13-14). Coach Ferrara chiama time out ma l’ennesima ricezione sbagliata consegna ad Arzano il titolo regionale under 16. Finisce 13-15 al tie break.

LASCIA UN COMMENTO