Hippo Basket, esordio in trasferta a Sant’Antimo.

0
355

Manca pochissimo all’inizio della stagione 2018/19 e la Hippo Basket Salerno intensifica le operazioni in vista dell’avvio del campionato di Serie D. I ragazzi del presidente Giosafat Frascino faranno il loro esordio sul campo del Sorriso Azzurro Sant’Antimo. E per la partita in programma domenica 14 ottobre alle ore 18 presso la palestra dell’ITC “Moscati” in via Solimeno coach Silvestri potrà contare anche su altri due elementi. Il diesse Giovanni Carmando sta provvedendo a completare il roster e gli ultimi tasselli in ordine cronologico sono Andrea Brigante e Fulvio Acconciagioco.

Il primo è ormai un veterano della Hippo, con la quale si prepara a vivere la sua sesta stagione consecutiva. 24 anni ancora da compiere, l’ala salernitana è l’elemento che vanta il maggior numero di annate con indosso la canotta granata. Dopo le esperienze con Canossa Basket, Delta Basket Salerno e C.S. Pastena, Brigante è approdato al team dell’ippocampo nella stagione 2013/2014 e da allora si è sempre meritato la riconferma, alla luce delle sue ottime prestazioni in campo ma anche per la grinta che profonde in ogni gara e per l’attaccamento dimostrato alla casacca. Nelle 105 partite disputate in granata, Brigante ha segnato 635 punti (6 di media ad allacciata di scarpe, con un record personale di 21 punti).

«Come ogni anno non vediamo l’ora di mettere piede in campo e di iniziare questa nuova stagione – ha affermato Andrea Brigante –. Stiamo lavorando tanto per costruire un gruppo unito e compatto, abbiamo il dovere di iniziare al meglio questa parte di stagione per poter raggiungere quei playoff che l’anno scorso abbiamo perso cosi sfortunatamente. L’amarezza per la qualificazione sfumata all’ultima giornata e per due soli punti rimarrà sempre, meritavamo di più per come abbiamo dimostrato di giocare in campo nel girone di ritorno. Purtroppo abbiamo pagato per gli errori commessi nella prima parte di campionato. Ora, però, abbiamo solo voglia di dimostrare possiamo dire la nostra in questo torneo e forti delle esperienze maturate, abbiamo il dovere di non sbagliare. Sono contento di far parte ancora di questo gruppo e di indossare la canotta della squadra della mia città. Per me è diventata una seconda casa, sono cresciuto con questi colori e insieme a questa società. E questo mi rende molto orgolioso. Sulla carta sarò anche un veterano ma ho voglia comunque di mettermi a disposizione del coach per imparare e fare sempre meglio».

Fulvio Acconciagioco, invece, sarà uno degli “under” a disposizione di coach Luca Silvestri. Classe 2002, 18 anni da compiere a febbraio 2019, il terzo componente della pattuglia proveniente dalla Divina Costa gioca da guardia/ala ed ha dimostrato di aver grinta da vendere e numeri interessanti. Dopo aver svolto l’intera trafila delle giovanili con la Pallacanestro Costiera Amalfitana di Pietro Pinto, Acconciagioco è pronto per confrontarsi con un campionato senior: «Mi aspetto un anno ricco di successi e soddisfazioni – ha affermato –. Il gruppo è compatto e credo che in questo campionato possiamo andare molto avanti. Con le giovanili della Pallacanestro Costiera Amalfitana mi sono disimpegnato con ottime statistiche e prestazioni, ora sento che per me è arrivato il momento di fare un passo avanti, giocando in un campionato di assoluto rispetto. Coach Silvestri mi sta aiutando tantissimo a migliorare anche per quanto riguarda la postura in campo e mi fa notare quelle sottigliezze che rendono completo un giocatore. Darò tutto me stesso per dimostrare di meritare il mio spazio in campo».

LASCIA UN COMMENTO