Sindaco Napoli obbedisce a De Luca: lungomare e centro storico di Salerno chiusi.

0
769
(ANSA) - SALERNO, 09 GIU - Riqualificare il fronte del mare salernitano, restituendo la bellezza dei luoghi e creando tanti posti di lavoro: è questo l'obiettivo del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca per l'immediato futuro. "Si tratta - ha spiegato - del progetto più rilevante per il futuro economico della città di Salerno, cioè per creare lavoro per un'intera generazione di giovani salernitani. Il progetto nasce con Bohigas. Si parte da Piazza della Libertà, abbiamo già anticipato un pezzo di questo fronte di mare a Santa Teresa dove la spiaggia si è già raddoppiata. È un'immagine impressionante che potranno vedere i nostri concittadini dal Marina d'Arechi quasi fino al Mercatello con sabbia bianca e mare limpido. Dobbiamo cominciare a immaginare che davanti a tutto il lungomare di Salerno ci sarà una spiaggia di 100 metri di profondità perché arretreremo la scogliera. Entro il prossimo anno avremo tutti i cantieri aperti per realizzare questo miracolo".[T]
Infissi a Salerno con lo sconto del 50% ecobonus - preventivi gratuiti



Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Lungomare di Salerno e villa comunale chiusi nei fine settimana (sabato e domenica) fino al 3 dicembre. A stabilirlo il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli il quale ha chiesto al Prefetto la convocazione di un tavolo per l’ordine e la sicurezza.

Questo pomeriggio (ore 17.30) si terrà, spiega il primo cittadino, “un incontro per discutere e concordare le azioni da mettere in campo per garantire il rispetto di quanto previsto per il contenimento della pandemia, ovvero l’uso della mascherina, il distanziamento e la sicurezza nelle zone perimetrate e chiuse quali la villa Comunale e il lungomare nonché per il controllo e il rispetto del divieto di circolazione se non per motivi di salute, lavoro e comprovata necessità dopo le ore 22”.

Da questo sabato, e fino al 3 dicembre, si avrà la chiusura del Lungomare cittadino (con annessa spiaggia di Santa Teresa) e della Villa Comunale.

“Nel mese di ottobre – sottolinea il sindaco Napoli – si è registrata una impennata nei contagi. Sono numeri circoscritti ma dobbiamo fare in modo che la situazione rimanga sotto controllo. Per fare questo, bisogna fare in modo che questi numeri di contagi rimangano stabili o addirittura vadano a decrescere. Questo si può ottenere rispettando rigidamente i protocolli, indossando la mascherina, non assembrandosi. Sulla scorta delle determinazioni anche regionali, terremo chiuse anche le passeggiate sul lungomare e in villa comunale per evitare che questi possano trasformarsi in luoghi di diffusione del contagio. Verificherò se ci sono anche le condizioni per chiudere altri luoghi, come può essere piazza Abate Conforti, e non solo”. (ANSA).

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here