Scabec, ratificate dimissioni CdA, Riccio nuovo direttore generale. Nappi (Lega): Cda punta dito contro gestione della Regione. De Luca non si illuda, nulla rimarrà segreto.

Compro oro e argento usato, negozi Gold Metal Fusion a Salerno, Battipaglia, Nocera Superiore, Agropoli, Vallo della Lucania. Quotazioni dell'oro in tempo reale, pagamento in contanti immediato, oggetti inviati alla fusione.
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Laurea online presso l'Università telematica Unicusano Salerno sede di esame
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko

L’Assemblea dei soci di Scabec ha ratificato le dimissioni del CdA e nominato Luigi Riccio nuovo direttore generale. Nel frattempo resta da approvare il bilancio 2021 che è presupposto per poter procedere a nuove assunzioni in vista della scadenza dei contratti.

Nei prossimi giorni dovrebbe arrivare la due diligence a cui sta lavorando KPMG.

La Regione preme perchè almeno Assunta Tartaglione ed Aniello Salzano tornino sui loro passi ma entrambi fanno sapere che le dimissioni sono irrevocabili.

“Il Cda di Scabec ha puntato il dito contro la gestione della Regione Campania, sottolineando con chiarezza la necessità di ricapitalizzare la società e di affidarle attività per impedire il definitivo dissesto e salvaguardare posti di lavoro. Temiamo che De Luca e i suoi, invece, non abbiano la minima intenzione di fare né l’uno, né l’altro. Non vogliono ricapitalizzare, perché ci sarebbe bisogno di attivare una norma da approvare in Consiglio regionale e questo imporrebbe di scoprire le carte sull’intera vicenda. Non vogliono affidarle altre attività perché così pensano di poterle gestire in altro modo e lontano dai riflettori. Ma non si illudano, la nostra azione di controllo e di denuncia continuerà ad essere precisa e costante, perché nulla rimanga segreto. I campani hanno il diritto di sapere in che modo è stata gestita anche questa società partecipata e come siano stati spesi tanti milioni di euro pubblici”.

Lo afferma Severino Nappi, consigliere regionale della Lega in Campania e componente della Commissione Trasparenza in Consiglio regionale.