Quando la pallina della roulette tornerà a girare

0
270
Infissi a Salerno con lo sconto del 50% ecobonus - preventivi gratuiti



Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


Una sensuale melodia di uno standard jazz si sparge per l’aria, uomini e donne vestiti eleganti si aggirano attorno ai tavoli dove clienti e croupier stanno facendo il loro gioco. L’aria è colma di eccitazione mentre i dadi rotolano sul tavolo, le carte frusciano mentre vengono distribuite, le slot machine suonano e la pallina sulla roulette comincia a girare.

Dove finirà nessuno lo sa, ma non è forse questo il suo scopo? Ovvio, altrimenti i casinò stessi non esisterebbero! Purtroppo, circa un anno fa, è toccato prendere questa bella immagine, a metà tra la Belle Époque ed i film di James Bond, accartocciarla e buttarla nel cestino della carta straccia a causa della comparsa del Covid – 19.

Una pandemia globale che non si vedeva da circa cento anni, l’ultimo esempio simile può risalire al caso della Spagnola dopo la fine della Prima Guerra Mondiale, e che ha costretto l’intero globo terracqueo ad uno stop senza precedenti.

Dopo le prime confusionarie notizie provenienti dalla Cina e da altre parti del mondo, alla fine il Covid – 19 è arrivato anche in Italia portando il Paese ad un lockdown per impedire il diffondersi di ulteriori contagi e per permettere all’allora Governo Conte di elaborare una strategia adeguata per fronteggiare l’emergenza sanitaria.

Oltre alle limitazioni nei movimenti degli italiani all’interno delle loro stesse città, questo ha portato anche alla chiusura di parecchi esercizi commerciali fino praticamente ad ora. Se per molti il lavoro ha significato due cose, perdita oppure smart working da remoto, è altrettanto vero che la stessa cosa si è verificata anche per i dipendenti che per i proprietari dei casinò.

Se gli appassionati di gioco d’azzardo hanno potuto “accontentarsi” dei casinò live con bonus, chi stava dall’altra parte del tavolo se non l’è passata troppo bene. Per fortuna, ed era anche ora visto il periodo, la musica sta per cambiare in meglio.

Pare infatti che la data del primo luglio, insomma fra pochissimo, i casinò, le sale giochi e le sale scommesse riapriranno finalmente le proprie porte ai tanti appassionati. Stessa cosa dicasi anche per le piscine ed i principali impianti sportivi, davvero niente male vero?

Tutto ciò è dovuto principalmente al fatto che la campagna vaccinale sta procedendo in maniera abbastanza spedita in tutte le regioni italiane che, a loro volta, dalla gialla ormai stanno passando ad una ben più “tranquilla” zona bianca.

Ovviamente non va però dimenticato un elemento fondamentale per far sì che questa realtà duri. Non bisogna scordarsi del distanziamento, dell’uso corretto della mascherina che deve andare a coprire sia la bocca che il naso e dell’aver sempre con sé del gel disinfettante da usare se non c’è un dispenser nei dintorni.

Prima di chiudere va detta un’altra cosa, esatto ma è l’ultima, e riguarda il gioco stesso. Si sa che rimettere mano a ciò che prima era considerato normale fa “scordare la moderazione”. Nel caso soprattutto del gioco d’azzardo è invece quantomai consigliabile ricordarsi tale moderazione, mi raccomando. E se poi giocate online, almeno, fatelo sui portali certificati per evitare truffe e brutte sorprese.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here