Piana del Sele e Cilento non possono essere esclusi da piano alta velocità.

MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
Sulla questione alta velocità giunge anche il commento del responsabile dell’area Cilentana della FILCA Peppe Marchesano: per quanto emerso nelle ultime settimane siamo sorpresi  e preoccupati per l’esclusione del Cilento dalla nuova linea dell’alta velocità immaginata da RFI non trova assolutamente il nostro consenso.

 

“Il territorio Cilentano – prosegue Marchesano – è da sempre un traino turistico ed economico per una parte importante della provincia di Salerno e inoltre è già ampiamente penalizzato da una mobilità provinciale non adeguata alla mole di flusso che vive in particolar modo nel periodo estivo”.

 

“Inoltre – conclude Marchesano  – anche altre scelte che riguardano la nostra provincia sono a nostro avviso poco
comprensibili. Salerno e Battipaglia ad esempio sono praticamente escluse dalla nuova rete ma parliamo di quelli che attualmente sono i centri nevralgici del trasporto su ferro dell’intera provincia.
L’auspicio è quello di un cambio di rotta non solo metaforico dell’idea di RFI”.