Il “Canzoniere d’‘e piccerille” di Guido Cataldo al “Teatro Verdi” di Salerno.

0
682
Infissi a Salerno con lo sconto del 50% ecobonus - preventivi gratuiti



Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture


 “ Cicerenella viveva in campagna; era una bambina buona e bella, ma molto, molto piccola. Tanto piccola da essere chiamata Cicerenella che voleva dire , appunto, piccolo cece” E’, questa di Cicerenella, una delle dieci  favole…pardon,  antiche canzoni napoletane,  contenute nel libro “Canzoniere d’’e piccerille”, edito da “ Francesco D’Amato Editore”, scritto dal  musicista e compositore salernitano Guido Cataldo, che è stato presentato con un coinvolgente  spettacolo musicale, al “Teatro Verdi” di Salerno, in occasione della serata di premiazioni del “Premio Nazionale   Guido Scocozza”.

Protagonisti  dello spettacolo ideato e  diretto dal Maestro  Guido Cataldo sono stati: la  cantante Diana Cortellessa (voce solista) e  alcuni elementi del coro dei “New Muscland”, diretto da Gaspare Di Lauri, composto da : Benedetta Zinno, Claudia Letteriello, Mariano Mirra e  Alba Vacca De Dominicis,  che si sono esibiti durante la serata e che  hanno anche partecipato alla registrazione del CD allegato al libro insieme  ai cantanti  Gaspare Di Lauri e Angela Clemente e agli altri coristi: Francesca Insalata, Sofia Fasano, Sonia Naponiello, Martina Amato, Daniele Di Lauri, Giorgia Bottiglieri, Carmen De Vita, Gabriele Rosamilia, Michele Caruccio, Pietro Moscatiello, Martina Bufano, Siria Giannetto, Lucia Giglio, Luca D’Amato, Iriana Naponiello, Nausica Cicatelli, Giulia Del BeatoVincenzo Criscuolo. A dirigere l’orchestra composta dal  quintetto di fiati “Alenusa” con Antonio Senatore al flauto, Antonio Rufo all’oboe, Gaetano Falzanaro al clarinetto, Vincenzo Di Lieto al corno e Gaetano Varriale al fagotto e Francesco Fasanaro e Oreste Vitolo alle percussioni,  è stato il Maestro Guido Cataldo. Ad impreziosire lo spettacolo musicale sono state anche  le due danzatrici, Aurora Convertini e  Melania Nicastro,  che hanno eseguito le originali coreografie create dall’insegnante di danza Antonella Iannone,  mentre i due  attori:  Chiara De Vita e Matteo Salzano, che intrepretavano Matilde Serao  e Antonio Petito ,  sollecitati dalla voce fuori campo del regista e attore  Gaetano Stella,  hanno recitato  i brani del libro che,  come ha scritto nella  prefazione  il  noto compositore e musicologo del Conservatorio Martucci di Salerno  Pasquale Scialò è “Un originale lavoro musicale destinato a grandi e bambini, che integra canto, testo, disegni, storia culturale, geografie sonore e tradizioni del territorio. Un libro che  ci mancava!”. Grazie ai fantastici disegni a colori di Andrea Cecchini che ha caratterizzato i personaggi protagonisti delle canzoni, il libro si legge come se fosse  una fiaba musicale,   anche perché le dieci canzoni in esso  raccolte hanno un legame comune che le ha trasformate in un racconto.  “Quanno nascètte ninno”, “La fiera de Mast’Andrea”, “Lo ciuccio de Cola”, “Pastorella”, “Cicerenella”, “Pagliaccio”, “Michelemmà”, “Bolero”, “Lo Guarracino”, “Duòrme”, sono le dieci canzoni  arrangiate e raccontate da Guido Cataldo: “Ho voluto scrivere questo libro musicale per avvicinare i bambini, attraverso la lettura, i disegni e l’ascolto, alla  musica, alle canzoni, alla lingua e alle tradizioni di un patrimonio culturale che tutto il mondo ci invidia.  Ho cercato, nel vastissimo repertorio di canzoni napoletane, quelle canzoni che più facilmente potessero essere ascoltate dai bambini: ne ho trovate dieci che ho paragonato ai tornesi, le monete di rame  che circolavano nel Regno di Napoli, che  ho immaginato d’oro, come quelle di un tesoro perché  la  canzone classica  napoletana è  un tesoro che dobbiamo trasferire ai nostri figli e nipoti ”. Sfogliando le pagine del libro di Guido Cataldo, che sarà in vendita nelle librerie a partire dal 2 dicembre,  e ascoltando i dieci brani, i versi delle canzoni in lingua napoletana, non sempre facili da comprendere, risultano meno misteriosi, anche perché ogni canzone è accompagnata da un’introduzione, dalla traduzione in italiano dei versi, da note e indicazioni per una corretta comprensione e pronuncia del testo.

Aniello Palumbo

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here