Fondazione Anffas Salerno Giovanni Caressa Onlus attiva servizio assistenza educativa scolastica

MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

Attivati gli interventi di assistenza educativa scolastica a favore degli studenti con disabilità, a sostegno delle persone più fragili che frequentano gli istituti scolastici di ogni ordine e grado dell’Ambito S5 (Comune di Salerno e Comune di Pellezzano).

La Fondazione Anffas Salerno Giovanni Caressa Onlus, ente del Terzo Settore, storico nella città di Salerno, ha deciso di scendere in campo anche relativamente al servizio dedicato all’assistenza educativa scolastica, attraverso la figura determinante dell’educatore che va ad affiancarsi al ruolo altrettanto importante dell’insegnante di sostegno nel contesto scolastico.

Il servizio di Anffas ha come unico filo conduttore la qualità nell’approccio alla persona con disabilità in un lavoro sinergico e di rete tra le istituzioni, la scuola, l’alunno, la famiglia e il terzo settore ed è finalizzato al miglioramento dell’empowerment personale, della qualità di vita e dell’inclusività del contesto scolastico e della didattica.

Si tratta di un servizio educativo personalizzato e di alta qualità, quello che l’Anffas vuole mettere in campo, che ha lo scopo di facilitare l’inclusione degli alunni con disabilità, di garantire ad ogni persona la maggiore autonomia possibile aiutandola a sviluppare competenze relazionali e cognitive, di preparare l’alunno, attraverso una serie di progettualità, non solo nell’ambito scolastico, ma anche nel miglioramento della qualità della vita nei diversi contesti sociali.

Il tutto attraverso un approccio personalizzato, partendo dal potenziale sviluppo di un progetto di vita individualizzato e partecipato, nel quale tra l’altro la scuola e il PEI (Piano Educativo Individualizzato) sono parte integrante e rappresentano un tassello fondamentale della crescita personale e formativa dei giovani alunni con disabilità.

“Il tema dell’inclusione scolastica nelle sue diverse sfaccettature è sempre stato al centro delle politiche di Anffas che lavora da sempre in maniera attiva per un futuro dove ciascuno alunno con disabilità deve poter accedere all’educazione e istruzione secondo i giusti e personalizzati supporti, sostegni e strategie che pongano lo stesso in condizione di pari opportunità rispetto ai suoi compagni, partendo dal suo protagonismo come Persona“, ha dichiarato Salvatore Parisi Presidente della Fondazione Anffas Salerno Giovanni Caressa Onlus.

“Ad oltre un mese dall’avvio del nuovo anno scolastico, numerose sono però le criticità rilevate nelle scuole italiane di ogni ordine e grado, ha fatto notare Parisi, rimarcando che, anche in molti Istituti scolastici della Campania, ancora si registrano criticità su tutti i fronti, sia per quanto riguarda l’assegnazione dei docenti di sostegno, sia in merito agli assistenti all’autonomia e comunicazione, sia per quanto riguarda anche il trasporto scolastico. Inoltre, sembrano permanere irrisolte le questioni legate alla continuità didattica e al possesso della necessaria formazione da parte di tutte le figure che a vario titolo interagiscono con gli alunni e gli studenti con disabilità, a partire dall’insegnante curriculare.

Tale situazione appare ancor più grave alla luce del fatto che, mentre da un lato si registra un importante avanzamento della normativa in materia di inclusione scolastica, dall’altro, quotidianamente, le persone con disabilità interessate e le loro famiglie si vedono letteralmente negati o ridotti i propri diritti”, ha concluso Salvatore Parisi, presidente della Fondazione Anffas Salerno Giovanni Caressa Onlus.