“Festa degli Auguri” al  “Rotary Club Salerno Duomo”.  

0
30
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo per San Valentino

“Natale è pensare gli uni agli altri, offrirsi con la propria sensibilità. Auguro a ognuno di voi che lo spirito  del Natale  accenda una scintilla  esuberante e contagiosa di gioia nei vostri cuori”.  E’ il messaggio di auguri del dottor Raffaele Parlato,  presidente del “Rotary Club Salerno Duomo”  che è stato letto dal presidente del “Rotaract Club Salerno Duomo”, l’avvocato Giuseppe Dente, in occasione della tradizionale “Festa degli Auguri”  del Club, tenutasi presso l’Hotel Baia di Vietri sul Mare, alla quale  il presidente Parlato non ha potuto partecipare per un improvviso impedimento.  Dopo la lettura della “Preghiera del Rotariano” ad opera di Don Michele Pecoraro, parroco del Duomo di Salerno, socio onorario  del Club , il Vicepresidente Alfredo Marra ha sottolineato il grande senso di amicizia che accomuna i soci.  Il momento musicale, presentato dal critico musicale Olga Chieffi,  è stato affidato alla zampogna  di Domenico Fasano e alla ciaramella  di Vincenzo Ferraioli,  componenti  dell’associazione “Daltrocanto”, presieduta dal musicista e autore Antonio Giordano, che hanno  creato una magica atmosfera natalizia suonando la  classica “ Novena  di Natale” e “Tu scendi dalle stelle”.  Ad interpretare magistralmente  alcune scene del primo atto della  commedia simbolo del Natale, “Natale in casa Cupiello” di Eduardo De Filippo, sono stati gli attori salernitani: Vanni Avallone, (Luca); Antonia  Avallone (Concetta)  e Fiorenzo Pierro (Tommasino) .  Il  professor Massimo Bignardi , Critico d’Arte,  e  Don  Michele Pecoraro,  hanno ricordato alcuni momenti della loro  infanzia  legati al suono della zampogna. L’Assistente del Governatore Fabrizio Budetta ,  ha portato i saluti e gli auguri  del Governatore del “Distretto Rotary 2101”, Alessandro Castagnaro,  e ricordato il suo  motto “Prendersi cura del territorio” . Presenti il   Formatore Distrettuale Andrea Di Lieto  e il dottor  Silvio Mauro, presidente  dell’associazione “Il Germoglio” di Cava De’ Tirreni i cui ospiti “speciali” hanno realizzato i doni offerti durante la  serata.

Raggiunto telefonicamente il Presidente Raffaele Parlato ha raccontato i progetti più importanti realizzati durante l’anno come   quello curato dal socio Francesco Dente:  ”Sensi unici”, che vede coinvolti anche  altri nove Club Rotary; il  “Rotaract Club Salerno Duomo”, il “Distretto Rotary 2101” e la “Rotary Foundation”, che hanno finanziato il progetto ideato dalla Cooperativa Sociale “Giovamente”, presieduta da Luca Goffredo.  “ Abbiamo contribuito alla pubblicazione del libro “Aiutati che io ti aiuto”, scritto da Renato De Rosa, presidente della cooperativa  “Saremo Alberi”, illustrato dal fumettista   Enzo Lauria e curato dalla pedagogista   Rosa Mandia, edito dalla casa editrice  “Saremo Alberi”, diretta da Vincenzo Aliberti,  dedicato ai bambini autistici , che,  insieme al  video “Il mio nome è Marco”, curato dalla giornalista Concita De Luca, con la musica di Max Maffia ,  il montaggio e le riprese di Raffaele Sprovieri , la voce di Roberto Nisivoccia e le danze di Giulia Pisanti, è stato presentato durante il “ VI Congresso Internazionale sull’Autismo”, tenutosi a Giffoni Valle Piana” ha spiegato il presidente Parlato che ha anche ricordato che con Il ricavato delle vendite del libro sarà realizzata , a Salerno, una stanza multisensoriale per bambini autistici. I soci del Club sostengono da tempo  82 famiglie in difficoltà economiche che vivono nella  Zona Orientale di Salerno, che fanno parte della comunità dei fedeli della parrocchia del “Gesù Redentore”. “ A loro, con cadenza mensile, distribuiamo, grazie all’organizzazione del  nostro socio Gennaro Esposito, pacchi contenenti generi alimentari donati dal “Banco Alimentare” di Fisciano; in questo periodo natalizio, inoltre,  abbiamo acquistato  olio  per la mensa di “Casa Nazareth”, gestita dalla parrocchia, dove a breve  installeremo, con la consulenza gratuita  dell’ingegner Antonio Tiano, un impianto fotovoltaico per rendere la struttura completamente autonoma dal punto di vista energetico. Con i giovani del “Rotaract Club Salerno Duomo”, sono state anche  raccolte donazioni in beni alimentari e di prima necessità  che abbiamo distribuito alle famiglie . Coordinata dal socio Francesco Dente continuerà anche l’attività del  Centro Vaccinale Rotary  “Don Alfonso Santamaria e Pietro Fiocco” che dalla  Parrocchia di Sant’Eustachio è stato trasferito, con l’aiuto del dottor  Arcangelo Saggese Tozzi,  presso la sede ASL di Viale Kennedy. Abbiamo partecipato anche al progetto nazionale “Il Rotary nutre l’educazione”  che a Napoli ha visto la partecipazione di tutti i soci dei  Club del “Distretto Rotary 2101” che hanno imbustato  cibo non avariabile in buste monouso, inserite in pacchi che saranno consegnati, con dei container, nei paesi del terzo mondo. Ogni busta, contenente un pasto,  sarà consegnata a ognuno dei bambini delle scuole  dello Zimbabwe, per ogni giorno di scuola , tutto l’anno.  Continuerà  inoltre il progetto “Aqua Honduras” che ha la finalità di far arrivare l’acqua potabile in un villaggio dell’Honduras”. Il dottor Parlato sta portando a termine, anche  con l’aiuto  dell’imprenditore  Alfonso Grieco, Presidente del “Gruppo di Preghiera Fedeli di San Matteo” e di don Michele Pecoraro, parroco della Cattedrale di Salerno, il famoso progetto di creare il “Cammino di San Matteo” che ricorda il percorso  fatto dalle spoglie di San Matteo che nell’anno 954, il 6 maggio,  arrivarono a Salerno. “Stiamo continuando anche   il  progetto  triennale “Urban Green” attraverso il quale, insieme agli altri Club Rotary,  stiamo cercando di  sensibilizzare i giovani delle scuole primarie di Salerno al rispetto dell’ambiente, anche  con l’aiuto dell’architetto paesaggista  Maria Gabriella Ippolito, nostra socia”.

 Aniello Palumbo

 

 

 

 

Malafemmena Antica Trattoria Napoletana a Salerno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here