Festa degli Auguri al “Rotary Club Salerno” con il professor Paolo Apolito.

Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
Compro oro e argento usato, negozi Gold Metal Fusion a Salerno, Battipaglia, Nocera Superiore, Agropoli, Vallo della Lucania. Quotazioni dell'oro in tempo reale, pagamento in contanti immediato, oggetti inviati alla fusione.
Laurea online presso l'Università telematica Unicusano Salerno sede di esame
MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven

“E’ la Vigilia del Natale il cuore del Natale,  sia in senso cristiano, sia in senso laico, perché  ci sono , nella Vigilia del Natale, quattro momenti  simbolicamente molto forti: la notte, che è il momento delle paure, il simbolo più forte della morte, che va esorcizzata;  la convivialità, che è importante;   l’attesa,  che è propria degli esseri umani, è consustanziale a noi stessi. Attesa che non può essere compiuta da soli, ma insieme agli altri perché è  l’attesa della luce”.  E’ quindi il cenone della Vigilia e non il pranzo del giorno dopo il momento topico del Natale secondo il professor Paolo Apolito, già docente di Antropologia Culturale presso l’Università di Salerno e presso l’Università di Roma Tre, che è stato il protagonista della tradizionale “Festa degli Auguri” del “Rotary Club Salerno” presieduto dal cavalier Tony Ardito, tenutasi presso il “Circolo Canottieri Irno” di Salerno. Dopo la lettura della “Preghiera del Rotariano”, ad opera della Rappresentante Distrettuale dell’Interact Maria Carla Cioffi,  il presidente Ardito ha ricordato il senso di rinascita del Natale:  “Per nascere di nuovo, non si deve fuggire da se stessi, ma accettare cadute e sbagli. Il nuovo sorge sempre su ciò che siamo stati, pure se di quel vissuto, talvolta, restano solo i cocci. La vita partorisce di continuo; è un incessante morire di vecchi equilibri, modi di pensare, atteggiamenti, per stimolare mente e cuore a rinascere con nuove scelte, nuove motivazioni, nuovi interessi”.

Il professore Apolito ha spiegato che l’uomo non è solo mortale:” E anche natale perché non muore soltanto, ma nasce anche!  Il Natale è la luce che almeno una volta l’anno deve sorgere nuovamente, per ricominciare: è il vero ricominciamento delle cose.  La luce è quel Bambino! Ciascuno deve sentirsi nascere,  toccandoci,  tenendoci per mano, aspettandoci,  mangiando insieme,  godendo insieme della festa,  e aspettando che venga la luce che è quel  Bambino:  è importante stare insieme agli altri per aspettare la rinascita”.  Apolito ha anche sottolineato l’importanza e la bellezza di  guardarsi sorridendo: “Oggi non è una cosa abituale perché è difficile stare  con gli altri. Paradossalmente siamo animali sociali e avremmo una necessità biologica, prima che psicologica e culturale, di stare con gli altri, ma la nostra cultura è andata in una direzione strana per cui la cosa più naturale degli esseri umani, che è appunto quella di stare insieme agli altri, è diventata una rarità: qualcosa che si vagheggia . Si aspetta Natale per stare insieme agli altri” Il professor Apolito si è soffermato a parlare delle tradizioni che si stanno perdendo :” Il Natale ha meno di duemila anni; il presepe ha meno di mille anni: in questi secoli tante tradizioni sono apparse, si sono radicate e poi sono scomparse. Forse la nostra generazione sarà quella che conserverà per ultima un grande impianto di tradizioni. Il Natale non è il presepe e nessuna delle tradizioni del Natale è Natale. Sebbene per me il presepe sia importante, se la prossima generazione lo metterà in soffitta  non sarà un problema . Quello del Natale che vogliamo conservare non è qualcosa che appartiene alla storia, ma qualcosa che è fuori dalla storia: Natale è la celebrazione dell’ingresso nella storia di Dio; è l’atto della reincarnazione che i cristiani celebrano come se fosse avvenuto in quel giorno. Il Natale  che è diventata una grande occasione di consumismo, la vittoria della mercificazione della festa, potrebbe scomparire”. L’avvocato Bernardo Brancaccio, Assistente del Governatore del “Distretto Rotary 2101” Alessandro Castagnaro, ha ricordato ai soci rotariani l’invito del Governatore di prendersi  cura del territorio. Presente il giovane Dominic Martins di Johannesburg ospite del Club nell’ambito del progetto “Rotary Youth Exchange”, lo scambio  giovani che consente ai giovani rotaractiani e interactiani, ma anche a tutti giovani che volessero aderire  al programma del Rotary , di andare in altri Paesi, ospiti di famiglie locali,  per  esplorare  culture  diverse dalla nostra e praticarne la lingua.   L’avvocato Paolo Carbone, che ha ricevuto la “Toga d’Oro” per i suoi cinquant’anni di professione forense, ha consegnato il gagliardetto del Club al Prefetto di Salerno Francesco Russo.

Aniello Palumbo.