Caserta è la città con le multe più economiche. Milano la più salata.

Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
Laurea online presso l'Università telematica Unicusano Salerno sede di esame
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia

vigileÈ Caserta la provincia d’Italia dove si pagano di meno le multe stradali, 60 centesimi per verbale medio.

È quanto emerge dalla classifica pubblicata dal Sole 24 Ore. Tra Caserta, ultima e Milano, che occupa il primo posto assoluto per le multe più salate c’è un abisso. Nel capoluogo lombardo si paga infatti un importo medio di 170 euro a patentato. Nella classifica completa, per quanto riguarda le province campane, quella dove si paga di più in media è Napoli al 32 esimo posto con 58,6 euro procapite. Segue Salerno, al 50esimo posto con 46,6 euro a testa, Avellino 76esima con 27,9 euro e Benevento 92esima con 18,6 euro. Chiude Caserta al 107esimo posto. Dietro c’è solo L’Aquila ma qui il dato non è disponibile.

Ma se la graduatoria degli importi divide l’Italia in due, con multe medie più alte al Nord e più basse al Sud, un dato riavvicina invece i Comuni capoluogo, il calo degli incassi: nei primi sei mesi del 2014 infatti si è verificato un calo dei pagamenti che in alcuni centri ha raggiunto anche l’80 per cento ed è stato contenuto in ribassi a una cifra solo in pochi casi. A Roma, Napoli, Firenze, Bologna la contrazione oscilla dal 25 al 50 per cento. Nel capoluogo campano, in particolare, si è passati, tra il primo semestre 2013 e il primo semestre 2014, da oltre 16 milioni e 330 mila euro a poco più di 10 milioni e 30 mila euro con una diminuzione del 38,57%.