La casa di vetro: nasce a Vallo il primo Centro Antiviolenza.

0
364
funshopping.it è il marketplace dedicato ai piccoli commercianti

vetroIl vetro può essere fragile e al tempo stesso resistente, due facce della stessa medaglia che rappresentano da un lato la fragilità del genere femminile e dall’altro l’indistruttibile rete che cerca di combattere, quotidianamente, la violenza sulle donne.

Un fenomeno che non conosce confini, né limiti temporali e che, in seguito all’iniziativa dell’Amministrazione Aloia, sarà possibile affrontare anche nel nostro amato territorio.

Si è realizzato, infatti, grazie alla collaborazione dell’ATI (Associazione Temporanea d’Impresa) un Centro Antiviolenza che opererà nell’Ambito Territoriale Salerno 8 e che avrà quali obiettivi principali l’aiuto e la protezione di donne sottoposte a violenza reiterata e di tutti coloro che subiscono maltrattamenti in maniera gratuita.

Il progetto s’incardinerà presso i tre Comuni dell’Ambito Territoriale di più grande dimensione, quello di Vallo della Lucania, di Agropoli e di Castellabate che apriranno degli appositi sportelli per 5 giorni settimanali: per 3 giorni in orario pomeridiano e per altri 2 giorni in orario mattutino; sarà, invece, garantita l’assistenza telefonica 24 ore su 24.

Gruppi di sostegno, assistenza e consulenza legale, iniziative di prevenzione del fenomeno, coordinamento con i servizi del territorio pubblici e privati, monitoraggio delle attività e dei risultati sono gli strumenti che questo Centro metterà a disposizione degli utenti per stilare un progetto individualizzato che terrà conto delle esigenze del singolo.

In tale iniziativa, saranno coinvolti anche i Distretti Sanitari ricadenti nel territorio dell’Ambito Salerno S8 che segnaleranno al Centro i casi di cui avranno conoscenza nello svolgimento della loro attività sanitaria.

“L’obiettivo che ci proponiamo di raggiungere è quello di cercare una soluzione ad un fenomeno così delicato e rilevante, spesso sottaciuto, e per farlo abbiamo bisogno di collaborare tutti, di tollerare la diversità e di dialogare. Questo Centro vuole, appunto, essere un sostegno per le donne, per i bambini e per tutti coloro che subiscono maltrattamenti, affinchè si possa offrire loro un aiuto concreto”, così commenta il Sindaco, Antonio Aloia.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here