“1992. L’anno che cambiò l’Italia”. Il professor Marcello Ravveduto a “La Congrega Letteraria” di Vietri sul Mare.

CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
Compro oro e argento usato, negozi Gold Metal Fusion a Salerno, Battipaglia, Nocera Superiore, Agropoli, Vallo della Lucania. Quotazioni dell'oro in tempo reale, pagamento in contanti immediato, oggetti inviati alla fusione.

“Il 1992 che è comunemente considerato il confine della Prima Repubblica, per la mia generazione, è stato un anno che ha modificato il nostro rapporto con la realtà”. A raccontare un periodo storico importante per il nostro Paese, quello che va dal 1989 al 1992: l’anno di Tangentopoli, è stato il professor Marcello Ravveduto, docente di Digital Pubblic History all’Università di Salerno, protagonista dell’incontro organizzato dal professor Antonio Gazia e da Alfonso Vincenzo Mauro, direttori artistici dell’associazione culturale “La Congrega Letteraria” di Vietri sul Mare che si è tenuto, nel rispetto delle norme anti-Covid, a Raito, nell’incantevole scenario dell’azienda agricola “Le Vigne di Raito”, fondata e diretta dalla dottoressa Patrizia Malanga, che produce il “Ragis” rosso la cui denominazione è stata ispirata dal nome di un personaggio di origine longobarda che, secondo la storiografia locale, ha fondato la frazione di Raito:” Il vino ha un’importanza storica ed è strettamente legato alla cultura e alla tradizione di un popolo e del suo territorio” ha spiegato la dottoressa Malanga – “ Attraverso i nostri vini “Ragis” rosso e “Vitamenia” rosato, prodotti con uve Aglianico e Piedirosso, coltivate con metodo biologico e   biodinamico, promuoviamo a livello internazionale il nostro territorio”. Ad introdurre il tema dell’incontro è stato il professor Antonio Gazia che ha parlato dell’inchiesta “Mani Pulite”:” Portò all’arresto di 4525 persone: Furono emanati 25.400 avvisi di garanzia. I politici coinvolti furono 1100. Ci furono anche dei suicidi “.

Il professor Ravveduto ha spiegato che il passaggio dalla Prima alla Seconda Repubblica si consuma nel quinquennio 1989-1994.” In questo arco temporale, il ’92 può essere considerato il vertice di una parabola” e che il 1992 segna il crollo dei partiti:” Lo sconquasso del 1992 determina una riforma completa del sistema politico italiano: non rimane più nessun partito”. Secondo il professor Ravveduto il 1992 è anche un elemento importante nella ricostruzione del nostro immaginario collettivo:” Lo vediamo anche nei film e nelle fiction televisive: torniamo sempre al 92.”. Ravveduto ha anche ricordato lo stragismo mafioso, con le uccisioni, nel 1992,di Falcone e Borsellino e dei loro uomini della scorta:” Non dimentichiamo che è un colpo al Palazzo. Milano con Tangentopoli e Palermo con la strage di Capaci, sono due facce della stessa medaglia: rappresentano una crisi che è anche la crisi del Palazzo . Non dimentichiamo che la strage di Capaci accade proprio mentre si sta eleggendo il nuovo Presidente della Repubblica che è il rito democratico per eccellenza della Repubblica”. Per Ravveduto le giovani generazioni hanno vissuto indirettamente le conseguenze di quella crisi: ” Il 1992 per noi che l’abbiamo vissuto rappresenta una crisi, ma per i giovani probabilmente rappresenta la radice del loro presente”.

Aniello Palumbo