Prendono contributi statali per attività mai avviata, GdF sequestra beni per 129.000€ a Sarno.

0
262

La Guardia di Finanza di Salerno ha dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo
emesso nei confronti di due soggetti indagati per il reato di truffa al danni dello Stato.
I responsabili, legati tra loro da un vincolo familiare, rispettivamente amministratore di diritto
e di fatto di una società con sede legale a Sarno (SA), sono stati segnalaii dai Finanziari alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, poiché dopo aver ottenuto da “lnvitalia S.p.A”
l’ammissione alle agevolazioni per le cd. “microimprese” per la realizzazione di un’attività di
produzione di pasta secca, non avviavano in alcun modo la predetta attività.

Le indagini condotte dal Militari dalla Compagnia di Scafati hanno richiesto l’attenta
disamina di copiosa documentazione che ha portato alla scoperta di attesiazioni falsamente
riprodotte, relative ad autorizzazioni mai ottenute e a costi mai sostenuti.

Inoltre dai sopralluoghi eseguiti dalla Fiamme Gialle è emersa l’assenza totale di rnacchinari o altri indici denotanti l’effettivo avvio della iproduzione.

Come da apposito provvedimento emesso da parte del G.I.P. del Tribunale di Nocera
inferiore, lo Fiamme Gialle hanno eeoguito il sequestro preventivo “per equivalente” di un
immobile sito in Sarno di proprietà degli indagati per un valore corrispondente alla somma
di 129 mila euro.

LASCIA UN COMMENTO