Castel San Giorgio, incontro di studi sull'Acquedotto romano del Serino sabato 7.

0
165

1castelsgiorgio1Incontro di studi sull’acquedotto romano a Castel San Giorgio
Sabato 7 novembre 2015 – ore 17,00 – Villa Calvanese in Lanzara

Ore 17,00: Introduzione del Prof. Michele Fasolino
Presidente anno rotariano 2015-2016

SALUTI:

Ore 17,10: Dott. Pasquale Sammartino
Sindaco di Castel San Giorgio

Ore 17,20: Ing. Carmine Capuano
Presidente dell’Associazione Amici di Villa Calvanese

RELAZIONI:

Ore 17,30: Dott. Francesco Lauro
L’acquedotto e le altre scoperte nel territorio di Castel San Giorgio

Ore 18,00: Archeologo Pietro Toro
Le caratteristiche dell’acquedotto

Ore 18,30: Prof. Giovanni De Feo
Il percorso dell’acquedotto augusteo tra storia, cultura e opere ingegneristiche

Modera il Dott. Giuseppe De Caro
Giornalista RAI

 

Acquedotto Romano del Serino

D’importanza ingegneristica romana è l’acquedotto fatto costruire da Augusto nel I secolo a.C. che portava l’acqua da Serino fino a Capo Miseno (Piscina Mirabile) ove era di stanza la flotta romana.  Il percorso attraversa il territorio di Castel San Giorgio con diverse tracce. Proveniente da Mercato S. Severino, passa per la chiesa del S.S. Salvatore, per il centro della piazza di Castel San Giorgio, costeggia la montagna di Santacroce, è visibile nel campo sportivo di Taverna per ritrovarsi dietro al palazzo Calvanese e prosegue fino al palazzo baronale di Paterno dove si trovano ancora gli sfiatatoi coperti da lastre di pietra, passa per circa 100 mt. al disotto della cappella di Paterno. L’acquedotto è costituito da un canale con volte a botte, in opera cementizia, rivestito di cocciopesto.

LASCIA UN COMMENTO