Confesercenti Salerno, incoming con buyers scandinavi in Costiera Amalfitana.

0
219

FotoBuyersScandinaviDopo aver mostrato agli operatori del marketing territoriale provenienti dalla Germania le bellezze del nostro territorio, proseguono le iniziative promosse da Confesercenti Salerno per incrementare le opportunità di business nel turismo per il 2015.

In questi giorni tocca ai buyers dei mercati scandinavi selezionati dall’ENIT scoprire i pacchetti e l’offerta turistica della provincia di Salerno condotti, dal 16 al 20 ottobre, “Dal freddo del Nord Europa al caldo delle Coste Salernitane”.

Otto i tour operator coinvolti nell’Incoming e sbarcati ieri da Svezia,Norvegia e Danimarca in Costiera Amalfitana.

In serata al Comune di Maiori hanno già avuto il primo proficuo incontro B2B con gli operatori del territorio che si sono fatti trovare pronti ad accogliere l’opportunità messa in campo dalla Confesercenti con valide proposte utili a fidelizzare un mercato sempre più attratto dalle nostre destinazioni.

Del resto, l’iniziativa, ideata dal Direttore del Sistema Confesercenti Bianca Cecaro Pierri, mira proprio a “intercettare buyers interessanti e interessati al nostro mercato turistico” come ha spiegato il Presidente della Confesercenti provinciale Enrico Bottiglieri.

Fino al 20 ottobre, agli operatori scandinavi saranno mostrate le destinazioni più suggestive del territorio: dal walking tour con un narratore nel centro storico di Amalfi alla suggestiva sosta a Salerno alla scoperta della storia longobarda fino all’Area Archeologica di Paestum e alle grotte di Palinuro e Morigerati nell’Oasi WWF.

Oltre al patrimonio artistico e paesaggistico, saranno svelate anche le vie del gusto salernitano, con soste prelibate da una Costa all’altra e momenti ad hoc quali le visite presso le aziende bufaline di Paestum e un incontro sul cooking e gli itinerari enogastronomici legati alla Dieta Mediterranea.

Ad arricchire la potenzialità dell’Incoming, sei incontri B2B organizzati con gli operatori di altrettante destinazioni del territorio (Costiera Amalfitana, Ravello e Scala, Salerno, Paestum, Pollica, Cilento).

Centrale, nella scelta delle località sulle quali intervenire, il ruolo dell’Ept Salerno che, come ha sottolineato il Commissario Straordinario Angela Pace, “ha voluto dare priorità alla valorizzazione dei nostri temi culturali per favorire i momenti di incontro tra i nostri operatori locali e i buyers in location importanti come l’Auditorium di Ravello e l’Antiquarium di Palinuro”.

LASCIA UN COMMENTO