LAUREA MAGISTRALE IN “SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE” ALLA DOTTORESSA ROBERTA PALUMBO

0
531

Con la votazione di 110 e lode, la Dottoressa Roberta Palumbo, ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica Sacro Cuore, Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma, discutendo un’interessante tesi scritta in italiano ed inglese dal titolo: “ Experimental Tutoring Project: From Guidelines to Clinical Practice – Progetto di Tutorato Sperimentale: Dalle Linee Guida alla Pratica Clinica”, un progetto di tutorato sperimentale avente l’obiettivo di applicare concretamente le attuali Linee Guida sulla Cardiologia Riabilitativa alla pratica clinico – riabilitativa attraverso attività di tutorato con gli studenti del Corso di Laurea in Fisioterapia dell’Università degli Studi di Salerno.   La neodottoressa ha ricevuto i complimenti di tutti i componenti della commissione esaminatrice presieduta dal Chiarissimo Professor Luca Padua, Docente della Scuola di Specializzazione in Neurologia e responsabile del Laboratorio di Neurofisiopatologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Medico all’Istituto di neurologia del Policlinico A. Gemelli; dalla Dottoressa Patrizia Di Fazio, Direttore del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, relatore della tesi di laurea, e dal correlatore, la Dottoressa Mariaconsiglia Calabrese, Direttore delle Attività Formative del Corso di Laurea in Fisioterapia dell’Università di Salerno, presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona, e Presidente AIFI Campania e SIFiR. La Dottoressa Roberta Palumbo ha festeggiato insieme ai genitori Aniello e Ornella, alla sorella Valentina, ai nonni Ofelia e Rosellina e ai tanti amici e parenti, al Ristorante “Il Risorgimento” di Marina di Vietri sul Mare. A Roberta gli auguri di un luminoso futuro anche dalla redazione di Gazzetta di Salerno.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here