Torna Botteghe d’Autore, dal 22 dicembre all’8 gennaio concerti in 5 comuni cilentani ed alburni.

0
663

Artisti del calibro di James Senese, Enzo Gragnaniello, Peppe Servillo & Solis String Quartet, la Compagnia Daltrocanto, Mario Maglione, Francesco Di Bella, Piervito Grisù e l’attore Giorgio Pasotti.

Sono questi alcuni dei nomi d’eccezione che animeranno la serie di eventi invernali targati ‘Botteghe d’Autore’, la rassegna musicale, artistica e culturale che da undici edizioni vede alternarsi sul palcoscenico albanellese la selezione di talenti nascosti alla presenza di nomi dall’altissimo profilo artistico. Si parte il 22 dicembre e si andrà avanti fino all’8 gennaio 2017, con eventi e concerti gratuiti, uniti ad escursioni sui territori coinvolti.

La novità rispetto agli eventi d’autore precedenti, riguarda il sodalizio tra cinque comuni del Cilento e dei Monti Alburni: Castelcivita, Albanella, Corleto Monforte, Sant’Angelo a Fasanella e Roscigno. Il partenariato conta Castelcivita in qualità di Ente capofila del progetto e punta ad intensificare la collaborazione di realtà affini per natura e contesto, al fine di arricchire il prestigio della formula che da sempre è alla base della kermesse: valorizzare e divulgare la canzone di qualità. Caratteristiche e scenografiche saranno le cornici dei luoghi in cui si svolgeranno le serate, come le grotte di Castelcivita o l’interno del santuario della grotta di San Michele Arcangelo.

L’iniziativa si colloca nell’ambito degli interventi co-finanziati dalla Regione Campania – Assessorato allo Sviluppo e Promozione del Turismo, nell’ambito del POC Campania 2014-2020 e contempla un calendario ricchissimo tra esibizioni musicali e sceniche, che va ad aggiungersi ai grandi numeri degli appuntamenti passati. Ricordiamo le esibizioni di Peppe Barra, Raiz e Fausto Mesolella, Rocco Papaleo quartet, Francesco Baccini, Alberto Fortis, Pietra Montecorvino, Erica Mou, Max Manfredi, Peppe Voltarelli, Mirco Menna e tanti altri.

«Questa edizione invernale – dichiara Ivan Rufo, direttore artistico –  è qualcosa di unico per il territorio campano, data la straordinarietà delle location; andiamo dall’incredibile scenario delle Grotte di Castelcivita a quello della Grotta di S. Michele di Sant’Angelo a Fasanella, passando per i borghi degli comuni partner, dove la qualità delle proposte artistiche amplificherà la loro bellezza. Si è dato vita ad una sinergia eccezionale che riesce a portare turismo e cultura in tutto il territorio, anche attraverso le escursione previste nei luoghi della manifestazione».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here