XXVI “Città di Cava de’ Tirreni”, trionfo del Pescara.

0
97

Il Pescara negli Allievi, la Casertana nei Giovanissimi, il Milan Luigi Vitale nei Mini Giovanissimi, il San Nicola negli Esordienti, la Millenium nei Pulcini, nei Primi Calci e nei Piccoli Amici: sono i vincitori della XXVI edizione del Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni”, che domenica 14 giugno 2015 ha vissuto la sua giornata conclusiva con le finali di tutte le categorie e la Cerimonia di Chiusura allo stadio “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni (Sa), impreziosita dalla presenza tra gli altri di Salvatore Bagni.

Nella categoria Allievi – Trofeo D’Amico trionfo del Pescara di mister Pierluigi Iervese, che ha avuto la meglio ai calci di rigore (7-6) sul Bologna del tecnico Francesco Satta. Rivincita, dunque, degli abruzzesi nel remake della finale playoff per la promozione in Serie A, che meno di una settimana fa ha premiato gli emiliani. Arbitrata da Vincenzo Ripa (CAN B) della Sezione di Nocera Inferiore, la gara è stata intensa e vibrante, con spunti tecnici di notevole qualità e continui capovolgimenti di fronte. 2-2 il risultato alla fine dei tempi regolamentari. Bologna in vantaggio al 13’ con un colpo di testa di Pattarello, pareggio del Pescara firmato da Mongiello al 35’. Rossoblù ancora avanti con una prodezza di Ritieni al 24’ s.t. (tiro all’incrocio dai 25 metri), nuovo pari dei delfini dopo appena 2’ con una rete di Del Sole. Nella lotteria dei rigori decisivo l’errore del bolognese Gulinatti, il cui penalty è stato parato dal portiere abruzzese Salvatore.

Grande esultanza ovviamente per giocatori, dirigenti e tecnici del Pescara, che nel corso della successiva Cerimonia di Chiusura hanno ricevuto l’ambito Trofeo D’Amico e la Medaglia d’argento del Presidente della Repubblica, consegnata da Vincenzo Pastore, Presidente del Comitato Regionale Campania della FIGC-Lega Nazionale Dilettanti. Il trionfo del Pescara è stato completato dall’assegnazione all’estroso n. 10 Ferdinando Del Sole (classe 1998) del Trofeo “Scommettiamo che… – Premio Adriana D’Incecco”, tributato dal Comitato Organizzatore alla “giovane promessa” particolarmente distintasi nel corso della kermesse.

Scroscianti applausi anche al Bologna, che si è consolato con l’assegnazione della Coppa Tremil come miglior calciatore dell’intero Torneo al suo attaccante Emiliano Pattarello (classe 1999), messosi in luce in tutte le partite ed in rete anche nella finale. Premiato nella categoria Allievi pure Antonio Negro del Napoli come miglior marcatore (5 reti).

Prima della finale Allievi sempre al “Simonetta Lamberti” si è disputato l’ultimo atto della categoria Giovanissimi. A vincere il Trofeo Gino Avella è stata la Casertana allenata da Antonio Quaglietta, che ha superato 2-1 la Juve Stabia del tecnico Rosario Chiaiese. Grande impresa dei falchetti, che sono riusciti ad imporsi pur giocando buona parte della gara in inferiorità numerica. Decisiva la rete segnata nel finale da Giuseppe Pagliuca, premiato in seguito come miglior realizzatore della categoria (3 reti). La Casertana ha così “incassato” la Medaglia di bronzo del Presidente del Senato ed il Trofeo Gino Avella, consegnato da Rosanna Avella, moglie dell’indimenticabile giornalista cavese al quale è stata dedicata come di consueto questa edizione del “Città di Cava de’ Tirreni”.

Altre due finali di giornata si sono disputate al Campo “A. Desiderio” della frazione metelliana di Pregiato, dove ad attirare l’attenzione generale è stata anche e soprattutto la presenza di Salvatore Bagni, attuale responsabile tecnico della S.C. Milan Luigi Vitale. L’ex amatissimo calciatore di Napoli ed Inter ha poi preso parte anche alla Cerimonia di Chiusura al “Lamberti”, consegnando alcuni riconoscimenti e mostrandosi come sempre molto cordiale e disponibile.

Ritornando al calcio giocato, nella finale dei Mini Giovanissimi – Trofeo Damarila successo del Milan Luigi Vitale, che ha battuto l’Avellino 4-2 ai rigori dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sull’1-1. Migliori realizzatori della categoria con 5 reti Francesco Pio Senatore dei Red Lions Piccolo Stadio e Carmine La Porta dello Sporting Ariano.

Necessari i rigori per determinare i vincitori anche della categoria Esordienti – Trofeo Pasqualino Lodato, nella quale a spuntarla è stato il San Nicola, che ha sconfitto 5-3 il Milan Luigi Vitale (1-1 al termine dei tempi regolamentari). Il premio per il miglior realizzatore (4 reti) è andato ad Ugo Esposito dello Sporting Picentia.

Storico “triplete” della Scuola Calcio cavese “Millenium” nelle altre tre categorie in gara. Nei Pulcini – Trofeo Marco Luciano battuta 4-0 in finale la Virtus Junior Napoli. Nei Primi Calci superato 5-3 il Social Team Vietri, con il relativo Trofeo Catello Mari consegnato ai vincitori da Angelo Mari, fratello del compianto calciatore della Cavese tragicamente scomparso 9 anni fa. Nei Piccoli Amici – Trofeo Power Tech, infine, la S.C. Millenium ha dovuto fare ricorso ai rigori per battere (6-4) l’Arenaccia dopo il 2-2 dei tempi regolamentari.

Tra i numerosi premi consegnati nel corso della Cerimonia di Chiusura, seguita da un folto pubblico e nobilitata dalla presenza di varie personalità istituzionali e sportive, spicca il “Trofeo Vincenzo Pellegrino”, riservato al “calciatore più comunicativo” e messo in palio dal giornalista Antonio Di Giovanni, che in questa XXVI edizione è stato assegnato ad Alfonso Crescenzo (classe 2004) dell’ASD Agrese 1987 (categoria Pulcini). «Per la grande sensibilità e l’altruismo mostrati nei confronti degli avversari, da lui sempre soccorsi in caso di infortunio e consolati in caso di sconfitta»: questa la motivazione del riconoscimento, consegnato dallo stesso Antonio Di Giovanni.

Assegnate pure le Coppe Fair Play, che sono andate agli statunitensi del Davie United Soccer tra gli Allievi (Coppa “Conad”), alla Rappresentativa FIGC nei Giovanissimi (Coppa “Città di Cava de’ Tirreni”), all’A.S.C. Diecipiù nella categoria Mini Giovanissimi (Coppa “Lamberti Farine”), alla Boys Caserta Academy tra gli Esordienti (Coppa “Comm. Federico De Filippis”) ed alla S.C. Alfonso Di Giorgio nei Pulcini (Coppa “Grafica Metelliana”).

Un suggestivo spettacolo pirotecnico ha fatto calare il sipario su questa XXVI edizione del Torneo Internazionale di Calcio Giovanile “Città di Cava de’ Tirreni”, che va agli archivi con un bilancio ampiamente positivo. 100 formazioni in gara, oltre 2000 atleti e tecnici coinvolti, livello tecnico elevato, grande seguito di addetti ai lavori, copiosa presenza di personalità ed ospiti illustri. Con l’ulteriore “chicca” del partner tecnologico “LFScouting”, ideato e curato dall’ex calciatore Enrico Maria Amore, grazie al quale è stato possibile leggere in tempo reale sul sito web www.torneointernazionaledicava.it tutti i tabellini delle gare Allievi. Il Presidente Giovanni Bisogno e tutto il Comitato Promotore sono andati nuovamente a segno.

I RISULTATI DELLE FINALI
Allievi – Trofeo D’Amico: Pescara-Bologna 7-6 ai rig. (2-2 t.r.).
Giovanissimi – Trofeo Gino Avella: Casertana-Juve Stabia 2-1.
Mini Giovanissimi – Trofeo Damarila: Avellino-Milan Luigi Vitale 2-4 ai rig. (1-1 t.r.).
Esordienti – Trofeo Pasqualino Lodato: Milan Luigi Vitale-San Nicola 3-5 ai rig. (1-1 t.r.).
Pulcini – Trofeo Marco Luciano: Virtus Junior Napoli-Millenium 0-4.
Primi Calci – Trofeo Catello Mari: Millenium-Social Team Vietri 5-3.
Piccoli Amici – Trofeo Power Tech: Arenaccia-Millenium 4-6 ai rig. (2-2 t.r.).

LASCIA UN COMMENTO