Salute e Vita, iniziativa per chiedere chiusura immediata Fondderie Pisano.

0
557
Atelier Caliani abiti da sposa a Salerno Jesus Peiro Nicole Milano Nicole Couture

L’Associazione Salute e Vita, numerose associazioni del territorio, movimenti studenteschi e rappresentanti istituzionali, manifesteranno il 24 ed il 25 marzo per chiedere al sindaco di Salerno un’ordinanza contingibile ed urgente per la chiusura immediata delle Fonderie Pisano, ricordando che il sindaco di una comunità è il primo responsabile della salute dei suoi cittadini.

Nonostante sia da decenni certificato un inquinamento gravissimo da parte delle Fonderie Pisano a danno dell’ambiente e della salute umana, come ripetutamente dichiarato da Enti pubblici preposti per legge, nonostante le numerose contestazioni su violazioni delle norme di contenimento dei rischi e la mancata applicazione delle BAT (“Best Available Techniques”, ovvero le migliori tecnologie in grado di garantire bassi livelli di emissioni di inquinanti), fino ad arrivare, nel 2021, ai risultati allarmanti dello Studio SPES e alle relazioni dei periti del Tribunale di Salerno, che confermano le responsabilità delle Fonderie Pisano, il sindaco Vincenzo Napoli continua a tacere e a non prendere posizione e provvedimenti su questa vicenda.

Giovedì 24 marzo alle ore 16.00 saremo sotto i portici del Comune in via Roma per un “Presidio per la Vita”, mentre venerdì 25 marzo, dalle ore 9.00, da piazza Vittorio Veneto, aderiremo allo “Sciopero Mondiale per il Clima”, per la giustizia sociale e climatica, accanto al mondo studentesco, con l’hashtag #PeopleNotProfit, per chiedere ai politici e a tutto il mondo di dare priorità alle persone, non al profitto. La stessa piattaforma dell’iniziativa del 25 marzo – https://docs.google.com/document/d/1-2xhxqdjbSX1VABuCYAV58jBzyU2za7w6yQfVBKaBn8/edit?fbclid=IwAR3pQl2XDrRhLrlJ1UAFWqwYHdZdfTj7O-GjJ8PJdlUHXL5H118jNhTF-hw – riporta come primo punto: “Chiudete subito le #FonderiePisano!”.

Non possiamo più aspettare: le Fonderie Pisano devono chiudere e possiamo farlo insieme. Invitiamo la cittadinanza a partecipare.

Parteciperanno, tra gli altri, singoli, movimenti ed associazioni che hanno già aderito all’assemblea pubblica che si è tenuta lo scorso 26 febbraio:

Elisabetta Barone – Consigliere Comunale Comune di Salerno

Catello Lambiase – Consigliere Comunale Comune di Salerno

Claudia Pecoraro – Consigliere Comunale Comune di Salerno

Nicola Provenza – Deputato Repubblica Italiana

Gianluca De Martino – Salerno in Comune

Federico Marra Arcangelo – Sinistra Italiana Pontecagnano

Sandro Longo – Collettivo SCP (Sinistra Civica Plurale) Salerno

Dario Barbirotti – Verdi Salerno

Lorenzo Raso – Già candidato alle ultime elezioni comunali

Paolo Fierro – Associazione Medicina Democratica

Giulio Condorelli – UdS (Unione degli Studenti) Salerno e Consulta Provinciale Studenti Salerno

Raffaella di Leo – Italia Nostra

Giuseppe Criscito – Circolo Arci Marea Salerno

Lucio Schiavone – Circolo Arci Open Lab Baronissi

Matteo Maria Zoccoli – Associazione Voci Libere Pontecagnano

Nadia Bassano – Help Consumatori

Enzo Tosti e Raniero Madonna – Stop Biocidio Napoli

Giovanni Fiorito – Associazione Limen Salerno Festival

Matteo Marchetti – Codacons Campania

Angelo Orientale – Associazione Memoria in Movimento

Ruggiero Matteo – Legambiente

Martina Bianchi – Legambiente Circolo Valle dell’Irno

Ciro Caliendo – Comitato “Salviamo piazza Alario”

Maurizio Del Bufalo – Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli

Gaetano Amatruda – Il Pezzo Impertinente

Franco Massimo Lanocita – Avvocato amministrativista

Presidente dell’Associazione Salute e Vita

Lorenzo Forte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here