Salernitana, un pari che serve a poco nello scontro salvezza con il Cagliari

CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com

Si chiude sul 2-2 la sfida salvezza all’Arechi tra la Salernitana del neo tecnico Pippo Inzaghi e il Cagliari di Claudio Ranieri. Un pari che serve a poco ad entrambe per la classifica ma è molto importante per il morale. Con il pari i campani salgono a 4 punti, mentre i sardi si portano a 3, sempre negli ultimi posti della classifica di Serie A.

Primo tempo caratterizzato da una prevalente impronta dei padroni di casa, che sin dai primi minuti di gioco tentano di trovare la via del gol con una lunga serie di corner, senza riuscirci. Prima occasione per il Cagliari arrivata al 27′, con Luvumbo Zito che sfrutta il filtrante di Mancosu battendo Costil. L’arbitro Chiffi però ferma il gioco, per fuorigioco dell’angolano. Nel finale ci prova Dia che però non impensierisce Scuffet.

Accade poi tutto nel finale di partita. Al 79′ arriva la rete del momentaneo vantaggio sardo con Luvumbo Zito, che riceve un servizio da Jankto e con il piatto batte Costil. All’86’ la Salernitana trova il pari. Spunto vincente di Dia che batte Scuffet per l’1-1. All’88’ ancora Cagliari avanti con Viola che di testa sfrutta al meglio l’assist di Shomurodov per l’1-2. Sembra chiusa ma al 95′ l’arbitro dopo il consulto al Var assegna un rigore alla Salernitana per un fallo di mano di Viola. Sul dischetto va Dia che non sbaglia, fa doppietta e regala il 2-2 alla squadra di Inzaghi.

L’allenatore della Salernitana Filippo Inzaghi è intervenuto a DAZN dopo il match pareggiato 2-2 contro il Cagliari: “Non è stata una partita per cuori deboli. Sono arrivato da poco e mi porto a casa la reazione e il carattere. Abbiamo fatto un buon primo tempo, dovevamo sfruttare alcune ripartenze, in cui ci è mancato l’ultimo passaggio e dovevamo andare in vantaggio. Poi il Cagliari è cresciuto e una squadra in difficoltà mentale come la nostra, quanso va in svantaggio due volte se non hai carattere e non sei unito non reagisce. Anzi sul 2-2 abbiamo anche avuto una palla clamorosa con Ikwuemesi che è uscita di poco e potevamo quindi anche vincerla. Dobbiamo migliorare nel gioco ma non era facile, la squadra veniva da tante battute d’arresto. Vorremmo rendere orgogliosi al più presto il nostro presidente e i nostri tifosi, tra i più belli d’Italia. I gol presi nel finale avrebbero ammazzato chiunque. Mi auguro che con questo carattere ci tireremo presto da questa situazione”.

Due gol per Dia, che giocatore ha trovato?
“SI allena forte ed è felice di stare qui, ha fatto due gol cioè quello che ha sempre fatto. Sono contento per lui e per quelli che sono entrati, ci sono ragazzi giovani a cui va data fiducia. È un pari che vale come una vittoria per come è stata raggiunto, con carattere. Tecnicamente poi dobbiamo migliorare, quando un allenatore subentra significa che c’è qualche problema, la reazione però mi fa ben sperare”.

È scattato subito il feeling con i ragazzi?
“Mi auguro di si. La squadra si impegna in allenamento, speravo di vincere ma sapevo anche che avremmo potuto trovare delle difficoltà. Abbiamo una grande resposanbilità verso un grande presidente e dei tifosi eccezionali. Sono sicuro che se troveremo anche la tecnica possiamo salvarci e far partire qualcosa di bello. Ora c’è da soffrire e rimboccarsi le maniche. Il pari dimostra che abbiamo cuore e sono orgoglioso dei ragazzi”.

Quanto tempo ci vuole per migliorare la tecnica?
“Dobbiamo fare in fretta, questa squadra ha le caratteristiche per fare almeno 40 punti. Oggi mi tengo le cose positive, sappiamo di dover migliorare in alcune cose, come l’ultimo passaggio. Loro invece alla prima occasione sono andati in gol, la differenza è stata questa”.

L’abbraccio all’inizio con Ranieri, cosa vi siete detti?
“Gli ho chiesto come ha fatto ad arrivare alla sua età facendo questo mestire. È un esempio per tutti noi”.