Quartieri di Vita, domenica 16 alla Sala Pasolini.

0
1370

Salerno come luogo simbolo di ospitalità. È il profilo della città tracciato da “De la trasgressione, la Scuola Medica Salernitana”, lo spettacolo, per la regia di Marco Dell’Acqua, in scena domenica 16 dicembre (ore 19) al Teatro Sala Pasolini di Salerno, nell’ambito di Quartieri di vita, il festival di teatro sociale diretto da Ruggero Cappuccio, e realizzato con il sostegno della Regione Campania dalla Fondazione Campania dei Festival, presieduta da Alessandro Barbano. Il concetto di accoglienza e la lotta contro ogni forma di discriminazione sono il fulcro del lavoro, frutto del laboratorio “La danza DEI sorrisi”, realizzato a cura di Teatri di Popolo, la compagnia che da tempo collabora con il Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL di Salerno, da quest’anno impegnata anche in progetti finalizzati alla tutela e all’inclusione sociale delle vittime di tratta e dei rifugiati politici. “Città progressista per natura e ricca per commistione di saperi e segreti coltivati sin da tempi lontanissimi eppure così vicini – si legge nelle note di regia – morfologicamente disegnata come un abbraccio sempre aperto sul Mediterraneo, intorno all’anno 1000, Salerno parlava già all’Europa. Ridefiniva coraggiosamente il significato di accoglienza intesa come opportunità per il bene della società.  Ai nostri spettatori raccontiamo la felicità di quelle comunità che scelgono la solidarietà per sfidare egoismi e pregiudizi, per favorire il benessere collettivo e per proteggere la costruzione organica del miglior futuro possibile per tutti”.

 

 

BIGLIETTI € 3,00 acquistabili in tutti i luoghi di spettacolo (a partire da un’ora prima dell’inizio)
oppure online sul sito 
fondazionecampaniadeifestival.it
INFO 081 18199179
info@fondazionecampaniadeifestival.it
Il ricavato dell’iniziativa sarà devoluto a sostegno dell’Ospedale Pascale di Napoli


Crediti

Domenica 16 dicembre, ore 19.00
Teatro Sala Pasolini (Salerno)
DE LA TRASGRESSIONE, LA SCUOLA MEDICA SALERNITANA. LA MEDICINA DELL’ASCOLTO E LE OPPORTUNITÀ DELL’ACCOGLIENZA
Teatri di Popolo

ideazione scenica e regia Marco Dell’Acqua
musiche Pietro Delisi e Alex Carpenteri
assistenza audio Gabriele Loria

con Teresa, Annamaria, Antonietta, Rosaria, Ciro, Enzo, Nicola, Antonio, Adriano, Salvatore, Giacomo, Gift, Princess, Sandra, Iyore Blessing, Antonella, Sandra, Adriana, Gerardina, Tina

dal progetto laboratoriale “la danza DEI sorrisi”

a cura di compagnia teatrale Teatri di Popolo

in collaborazione con Dipartimento Salute Mentale ASL Sa (U.O.S.M. Salerno e Comunità “Il Faro”), ARCI Salerno (progetti “SPRAR” e “Fuori Tratta”)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here