Presentata querela contro Vittorio Feltri e Libero per lo “zoo di terroni” da La Nostra Libertà.

Compro oro e argento usato, negozi Gold Metal Fusion a Salerno, Battipaglia, Nocera Superiore, Agropoli, Vallo della Lucania. Quotazioni dell'oro in tempo reale, pagamento in contanti immediato, oggetti inviati alla fusione.
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Laurea online presso l'Università telematica Unicusano Salerno sede di esame
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita

Come annunciato nei giorni scorsi, questa mattina è stata depositata presso la Procura della Repubblica la denuncia querela contro “Libero” e il suo direttore Vittorio Feltri per le gravissime affermazioni contenute nell’editoriale del 5 settembre, ove fu utilizzata l’espressione offensiva “uno zoo di terroni” nei confronti degli italiani del meridione.

In particolare, aldilà dell’uso chiaramente offensivo e denigratorio della parola “terroni”, accostare l’epiteto al termine “zoo”, per quanto riferito al governo del paese, impone l’idea, che non può sfuggire all’intenzione di chi la scrive, che i terroni siano tutti animali.

L’istanza di punizione è stata presentata dall’associazione MESPI, che si ripropone la tutela delle popolazioni del meridione d’Italia, e dall’associazione LA NOSTRA LIBERTÀ, che da tredici anni rappresenta i cittadini di Salerno anche in consiglio comunale con l’avv. Antonio Cammarota.

In particolare, l’avv. Antonio Cammarota ha annunciato che chiederà al Sindaco di Salerno, sin dal prossimo Consiglio comunale, di promuovere ogni azione, istituzionale e giudiziaria, a tutela dell’immagine e della dignità della nostra terra e della nostra gente.

Sin d’ora le associazioni denuncianti hanno riservato azione di risarcimento del danno, il cui ricavato sarà devoluto in opere di beneficienza e di promozione della cultura e dei valori del meridione.

Denuncia querela depositata