Pari opportunità, la denuncia della Cisl: il Comune di Salerno ignora il Comitato Unico di Garanzia.

MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita

logo_cisl“L’amministrazione comunale non ha interesse nel Cug, il Comitato Unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni”. Arriva da Paola D’Adamo, Rsu del Comune di Salerno e componente del coordinamento femminile della Cisl, la denuncia sul funzionamento dell’organismo che racchiude i vecchi comitati sulle pari opportunità e mobbing.

“Il Cug è stato costituito nel dicembre 2012 e da allora abbiamo sempre chiesto all’ente di farsi carico di temi importanti per il benessere lavorativo dei suoi dipendenti”. Ma la questione sembra essere stata presa sotto gamba dagli amministratori di Palazzo di Città, soprattutto per quanto riguarda le quote rosa: “Avremmo preferito parlare di decoro delle vigilesse durante una riunione del comitato oppure affrontare questioni molto più importanti, come quella della conciliazione dei tempi di lavoro per le dipendenti comunali”, ha spiegato la sindacalista della Cisl Salerno. “Ma dobbiamo constatare che i dirigenti comunali, per certi argomenti, non hanno proprio interesse ad ascoltare le istanze che pervengono dalle parti sindacali. Faccio appello ora anche al nuovo comandante della Polizia Municipale, Anna Bellobuono, di dare dimostrazione concreta di essere sensibile a questa problematica ”.