Ogni mercoledì alla Tenuta dei Normanni incontri, musica, teatro, danza.

0
924

Otto serate, dal 30 giugno al 25 agosto 2021, nella splendida cornice dell’anfiteatro di Tenuta dei Normanni di Giovi Bottiglieri a Salerno: anche quest’anno il “Festival delle Colline Mediterranee” rappresenterà un’occasione di grande ripresa e rilancio delle attività culturali e spettacolari, dopo mesi di stop imposto dalla pandemia, e risponderà all’esigenza del pubblico salernitano e non solo di partecipare ad eventi dal vivo in assoluta serenità e sicurezza.

La seconda edizione della kermesse, che alternerà momenti di confronto e di dibattito sui temi di

attualità con serate dedicate alla musica, al teatro, alla danza e allo spettacolo, è stata presentata questa mattina nel salone dei Marmi del Comune di Salerno, alla presenza del sindaco Vincenzo Napoli, dell’assessore alla Cultura Antonia Willburger, del vicepresidente della Camera di Commercio Giuseppe Gallo, del direttore artistico Eduardo Scotti e di Maria Postiglione D’Amato della Tenuta dei Normanni.

Sono inoltre intervenuti Michele Albanese, direttore Banca Monte Pruno; Antonio Paolo La Rosa, direttore Bper Salerno; Maria Postiglione della Milara s.r.l.; Antonia Autuori, presidente della Fondazione della Comunità Salernitana; Giuseppe Parisi, presidente dell’associazione “Do.Po.”; Paola de Roberto, presidente dell’associazione “Achille e la tartaruga”; Andrea Carraro dell’associazione “Casa del Contemporaneo”;  Raffaele Rosa, presidente dell’Unione Ciechi; Andrea Natella dell’associazione “Pro loco Colline di Giovi”.

Anche quest’anno il Festival delle Colline Mediterranee fa leva su un ampio partenariato con enti pubblici e con privati, associazioni di categoria ed espressioni dell’imprenditoria salernitana e realtà del terzo settore, mirando a coinvolgere una platea variegata per età ed  interessi, con particolare riguardo per i giovani. Alla presentazione ha partecipato infatti una rappresentanza degli studenti delle radio dei licei classici cittadini – Alfano I, De Sanctis e Tasso – che saranno protagonisti di una delle serate della kermesse.

Inaugureranno il Festival, mercoledì 30 giugno, lo scrittore Diego De Silva e l’attore Massimiliano Gallo, che interpreterà l’avvocato Vincenzo Malinconico nella produzione della Rai tratta dai romanzi dell’autore salernitano,” Non avevo capito niente” del 2014. Vincenzo Malinconico è il personaggio di fantasia protagonista dei racconti dello scrittore Diego De Silva. Le vicende del divertente avvocato napoletano diventeranno a breve una serie tv che, con molta probabilità, andrà in onda sulla prima rete Rai.

Un’evidenza data dal fatto che la casa di produzione della serie, la Viola Film, è alla ricerca di figuranti che possano patecipare alle riprese. A questo si aggiunge un ulteriore indizio: lo sceneggiatore e autore di programmi Rai, Valerio Vestoso, ha di recente pubblicato una foto su cui si vede una sceneggiatura dell’avvocato Malinconico, firmata da Massimo Reale, Gualtiero Rosella e lo stesso autore dei racconti, Diego De Silva.

Le vicende dell’avvocato Vincenzo Malinconico sono tratte dai romanzi di Diego De Silva, composti da sei racconti. Dal primo titolo, Non avevo capito niente, dovrebbe prendere il via la storia che verrà raccontata nella serie tv. Malinconico è un buffo avvocato napoletano che, nonostante un lavoro che lo dovrebbe portare verso il ragionamento razionale, si presta spesso a riflessioni filosofiche ed esistenziali e particolarmente ironiche. Questa è la caratteristica che lo colpisce anche nelle situazioni amorose.

Vincenzo è infatti intrappolato nella sua stessa solitudine, data dalla rottura di una storia d’amore con la moglie che lo ha lasciato. Il suo lavoro, però, è sempre al centro delle vicende personali. Singolari esperienze che lo portano spesso a comprendere se stesso e la città che lo accoglie, Salerno.

Il protagonista della nuova serie tv dedicata al personaggio dei romanzi di Diego De Silva dovrebbe essere, con molta probabilità, l’attore partenopero, Massimiliano Gallo. Di recente, proprio Gallo, già nel cast di diverse serie tv di successo Rai, come I bastardi di Pizzofalcone e Imma Tataranni, ha pubblicato una foto che non lascia molti dubbi riguardo alla sua partecipazione alla produzione.

L’attore, infatti, nell’immagine ritrae una borraccia contrassegnata dal marchio della Viola Film, produttore della serie televisiva su Vincenzo Malinconico insieme con la giovane Denise Capezza e altri interpreti del cast della fiction, che andrà in onda nella prossima stagione televisiva.

Il 14 luglio i riflettori si accenderanno sulla Salernitana: una “notte granata” per celebrare la promozione in serie A, e ripercorrere goal ed emozioni dal 1990 al 2021, ma anche per discutere delle molte opportunità connesse al passaggio in massima serie.

Il 21 luglio il giornalista Michele Santoro presenterà il suo libro “Nient’altro che la verità” con Antonio Bottiglieri e i giovani delle radio dei licei cittadini Tasso, De Sanctis e Alfano I.
Il 28 luglio è di scena la favolosa serata “Taranta e Blues” con Mauro Durante, leader del Canzoniere Grecanico Salentino e Justin Adams, chitarra blues e african style.

Il 4 agosto spazio all’arte con il dibattito sul tema “Un museo per Salerno: idee e progetti”.

L’11 agosto si ballerà con “Tanghi – Danze, suoni e magie per Astor Piazzolla”: nel centesimo anniversario della nascita di Astor Piazzolla, Luigi Ferrone propone uno spettacolo emozionante con i primi ballerini del Teatro San Carlo e un corpo di ballo di 12 danzatori. Special guests Ernesto Lama, Aniello Palomba e i ballerini argentini Ksusha e Salvatore Barretta.

Il 18 agosto sarà dedicato al “Galà di mezza estate”: live music, wine e food con il vinyls dj set di Peppe Pinto e Paolo Gravina live trumpet.

Il 25 agosto si chiude in bellezza con la poesia di Enzo Ragone e con il teatro: è di scena “Casanova” di e con Andrea Carraro. Segue una cena con menù del 1700, a cura dell’associazione L’Abbraccio”.

E ancora, a settembre, ci sarà il settimo “Premio Nazionale di Poesia Pro Loco Colline di Giovi” con un vernissage a cura del pittore Arturo Amendolara.

La manifestazione si avvale del patrocinio di Regione Campania e Comune di Salerno; del sostegno di Camera di Commercio di Salerno, di Camera di Commercio di Salerno, Milara s.r.l., Banca Monte Pruno, Bper Banca, Casa del Contemporaneo e della partnership con Tenuta dei Normanni, Fondazione della Comunità Salernitana, Ordine dei Giornalisti, Cna Salerno, Coldiretti, Associazione “Achille e la Tartaruga”, Associazione “L’Abbraccio onlus”, Pro loco di Giovi, Unione Ciechi, Katering on City, Fg Grafica.

L’ingresso delle serate è alle ore 20:00, con prenotazione obbligatoria ai numeri:
+39 3398521212 – +39 3667085494 – Info su www.associazionedopo.it

Anna Manna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here