“Mai più crolli nell’edilizia grazie all’utilizzo delle nanotecnologie”. Il  Professor Luciano Feo dell’Università di Salerno  al “Rotary Club Salerno Est”.

CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
Laurea online presso l'Università telematica Unicusano Salerno sede di esame
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
Compro oro e argento usato, negozi Gold Metal Fusion a Salerno, Battipaglia, Nocera Superiore, Agropoli, Vallo della Lucania. Quotazioni dell'oro in tempo reale, pagamento in contanti immediato, oggetti inviati alla fusione.
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

“Non ci saranno più crolli come quello del ponte Morandi a Genova grazie all’utilizzo delle nanotecnologie nel settore delle costruzioni civili”.  Ad annunciarlo è stato l’ingegner Luciano  Feo, Professore Ordinario di  Scienza delle Costruzioni presso il Dipartimento  di Ingegneria Civile dell’Università di Salerno,  durante un interessante incontro organizzato , al “Saint Joseph Resort “ di Salerno,  dal “Rotary Club Salerno Est” presieduto dalla dottoressa Marilena Montera. Il professore salernitano,  che da circa trent’anni si occupa dell’applicazione di materiali innovativi,   ha spiegato che le nanotecnologie sono delle tecnologie applicate alla nanoscala:” Servono per controllare i materiali e i dispositivi : un nanometro   corrisponde ad un miliardesimo di metro.  Oggi le nanotecnologie , usate  in vari ambiti,  consentono,  grazie alle nuove metodologie  di realizzazione delle strutture, di immergere all’interno dei calcestruzzi delle particelle  che possono conferire delle caratteristiche meccaniche alla struttura, come il miglioramento della resistenza e della rigidezza,    e trasformare le proprietà  fisico – meccaniche  dei materiali che diventano intelligenti, tanto da essere  capaci anche di automonitorarsi  segnalando, attraverso dei sistemi di intelligenza artificiale,  qual è il loro  stato di sofferenza strutturale”.   Il Professor Feo ha spiegato che questi materiali possono addirittura autoripararsi in presenza di microfessure:” I bio – calcestruzzi incapsulano le spore di batteri che vengono attivate quando si verificano crepe nel calcestruzzo. Con la disponibilità di umidità  può  essere assorbito rapidamente l’ossigeno nel calcestruzzo, che altrimenti aiuterebbe  la corrosione, e generare carbonato di calcio che sigilla la fessura”.

Il professor Feo ha coordinato questo innovativo  progetto di ricerca, bandito a livello nazionale nel 2020, che è risultato  il primo in Italia ed è stato finanziato per 1 milione di euro:” Di cui oltre  770mila euro dal  MIUR . La restante parte è stata cofinanziata dall’Università di Salerno”. Il progetto, che si spera possa essere attivato entro il prossimo quinquennio, ha coinvolto anche altre quattro Università: Modena – Reggio Emilia, con il professor Luca Lanzoni; Parma, con la professoressa Sabrina Vantadori; Università della Calabria con il professor Paolo Lonetti e l’Università Telematica “Pegaso” con il professor Francesco  Fabbrocino. L’ingegner  Feo ha raccontato come è nata l’idea di  iniziare questa ricerca:” Da una frase del fisico Richard Feynman che nel 1959 disse:” C’è tanto spazio laggiù in fondo” riferendosi alla materia a livello atomico e molecolare. Siamo stati i primi a capire che questa tecnologia poteva essere importata nel settore dell’ingegneria civile e i  primi a crederci”.  Il professor Luciano Feo ha anche spiegato come si realizzano gli edifici utilizzando la stampa 3D:” Possono essere  realizzati in 24 ore utilizzando materiali tradizionali,  combinando l’uso di nanotecnologie.  Lo sviluppo dei nanomateriali rappresenta un passo importante verso la realizzazione di strutture sostenibili, green e sicure da realizzarsi nel prossimo futuro”. Feo ha spiegato come vengono usati  in edilizia i nanotubi di carbonio :” Hanno una elevata resistenza a trazione, leggerezza, flessibilità, biocompatibilità e conducibilità elettrica e termica”. Insieme con altri gruppi di ricerca, il professor Feo, con il suo team, sta studiando la possibilità di utilizzare i nanotubi di carbonio per il trattamento di acque sporche e per la desalinizzazione e depurazione delle acque del mare: ” I nano filtri consentono di ridurre del 95% la concentrazione  di metalli pesanti”. Durante la serata la Presidente Marilena Montera ha annunciato ufficialmente che il dottor Antonio Brando, Past President del “Rotary Club Salerno Est”, è stato nominato Governatore del “Distretto Rotary 2101”, per l’anno rotariano 2024 – 2025.

Aniello Palumbo