L’Acrostico poetico di Franco Cinque nel “Viale dei Poeti” di Vietri sul Mare.

0
16
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo per San Valentino

 E’ stata installata questa mattina, nel “Viale dei Poeti “ della meravigliosa e suggestiva “Villa Comunale” di Vietri sul Mare, una riggiola in   ceramica realizzata dal ceramista vietrese Benvenuto Apicella , uno dei maggiori artisti contemporanei nel campo della ceramica,  con  i versi  del  poeta vietrese Franco Cinque  che ha composto un acrostico poetico che nasce dal nome “Vietri Sul Mare”: in pratica leggendo in verticale le  iniziali del nome del comune costiero, il poeta Franco Cinque ha  scritto dei versi che lo raccontano: “la Voce del mare, I due fratelli, l’Eterna  bellezza , i Tramonti sognanti, i Risvegli solari, gli Infiniti orizzonti, perché Sempre questo è Vietri, Un cuore d’amare, La pace dei sogni, Mai senza luce, Anche di notte, Ritornerò E sarò lì ancora e per sempre”. I versi della poesia di Cinque sono stati letti, con grande coinvolgimento emotivo, dal Maestro Marino Cogliani. A scoprire la riggiola sono stati, insieme al  poeta Cinque: il Sindaco del Comune di Vietri sul Mare  Giovanni De Simone,  che ha mantenuto fede alla sua promessa fatta al poeta vietrese in occasione della presentazione della sua silloge poetica “Emozioni“ alla “Congrega Letteraria di Vietri sul Mare:” Franco Cinque ama Vietri, e ci è parso doveroso inserire nel nostro “Viale dei Poeti” una sua poesia” e il Consigliere  con Delega alla Ceramica  Daniele Benincasa, che  ha annunciato  che a breve sarà installata nella Villa Comunale di Vietri una sirena in ceramica:” Sarà realizzata dal ceramista vietrese Luigi Manzo, lo stesso che ha già realizzato la sirena di Piazza Matteotti.  Continua il  binomio ceramica  e cultura che caratterizza il nostro Comune “.  La riggiola con i versi di Franco Cinque è stata posizionata tra quella sulla quale sono scritti i versi di Alfonso Gatto e quella  con i versi di Giustiniano Benatti,  che insieme  alle altre impreziosiscono il viale che degrada verso il mare. Poesie  scritte dai poeti vietresi, dedicati  alla prima perla della Costiera: Vietri, realizzate da importanti artisti ceramisti vietresi: Salvatore Autuori, Enza D’Arienzo, Claudio Cuccurullo, Pasquale Liguori, Franco Raimondi, Antonio Serio, Lucio Liguori,  Giovanni Mosca e Benvenuto Apicella,  come ha ricordato il giornalista e scrittore Vito Pinto che, nel 2011, ebbe l’idea di creare il  ”Il viale dei Poeti”:” Dobbiamo ringraziare l’ex Sindaco di Vietri  Cesare Marciano,  se abbiamo questa Villa Comunale che è ispirazione di poesia. Tante altre saranno le riggiole poetiche che installeremo in questo viale che custodisce i sogni dei poeti di Vietri. Nella  bellissima poesia di Franco Cinque c’è la nostalgia per la propria terra nella quale  sogna di tornare ,  per sempre”.  Il poeta Franco Cinque ha raccontato che, nonostante viva lontano dalla sua terra, Vietri è parte di se:” Senza Vietri non esisto: nella mia mente e nel mio cuore  c’è sempre  questa terra dove  ci sono tanti miei amici con i quali sono cresciuto.  In questi viali è nato il mio amore per Vietri che ho cercato di sublimare nei miei versi”.

Aniello Palumbo

 

 

 

 

 

 

Malafemmena Antica Trattoria Napoletana a Salerno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here