Coronavirus, cantieri bloccati, Ance: è emergenza sociale.

0
372

L’Ance si è già attivata direttamente nei confronti del Governo con la richiesta di interventi di emergenza con l’elaborazione di un vademecum contenente le indicazioni operative per far fronte all’emergenza. Predisposte una serie di richieste specifiche a sostegno del settore per offrire alcuni strumenti a tutela delle aree e dei settori economici più colpiti, questo perchè un ulteriore blocco del Paese rischia di avere ripercussioni gravissime su un settore ad alta densità di manodopera, con rapporti costanti con la pubblica amministrazione e con una capillare presenza territoriale. “Ci vogliono equilibrio e razionalità” sottolinea in queste delicatissime ore il Presidente Provinciale Ance Aies Vincenzo Russo riprendendo il pensiero del Presidente Nazionale Gianni Buia. “Massimo rispetto per le necessarie misure di prevenzione sanitaria ma che ci si attivi anche per un progressivo ritorno alla normalità – prosegue Russo – anche perchè occorre scongiurare a tutti i costi la diffusione del panico che, alla lunga, potrebbe fare ancora più danni del Covid-19. Stiamo mettendo in campo tutti i nostri sforzi per tutelare la salute dei lavoratori, ma dal territorio le imprese ci segnalano anche situazioni paradossali, blocchi generalizzati senza alcuna motivazione valida. Questo ulteriore blocco dell’attività – aggiunge il Presidente Ance Aies – si va ad aggiungere a 11 anni di crisi e all’assenza di misure organiche per far ripartire concretamente il settore come chiediamo da tempo: tutti a parole dicono di voler fare qualcosa per rilanciare l’economia e l’edilizia e poi invece vengono introdotte misure che ancora una volta affliggono le imprese con maggiori oneri e adempimenti burocratici, come ad esempio l’art.4 dell’ultimo decreto fiscale”. L’Ance Aies Salerno rinnova l’invito rivolto alle imprese edili associate affinchè vengano direttamente segnalate all’associazione criticità e anomalie che le imprese stanno riscontrando in queste settimane così da monitorare attentamente la situazione ed evidenziare alle Istituzioni le reali difficoltà operative a cui il settore sta andando incontro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here