Cittadinanza onoraria di Battipaglia al Cardinale Kurt Koch.

0
2238

Nella suggestiva cornice dell’Aula Consiliare del Comune di Battipaglia, si è svolta la Cerimonia Ufficiale di Conferimento della Cittadinanza Onoraria al Cardinale Kurt Koch. A fare gli onori di casa, la Sindaca Cecilia Francese e il vaticanista Gianluca Barile, Fondatore dell’Associazione Internazionale ‘’Tu es Petrus’’, di cui è Presidente Onorario lo stesso porporato svizzero e che ha sede proprio nella famosa località della provincia di Salerno; presente anche il noto pittore Giuseppe Tedeschi, appartenente alla Famiglia Pontificia come Addetto di Anticamera di Sua Santità, che ha realizzato il ritratto ufficiale di Sua Eminenza.

Ad allietare la mattinata, 150 alunni dell’Istituto Comprensivo ‘’Francesco Fiorentino’’ con i loro canti e loro sinfonie. Questa la motivazione ufficiale con cui è stata rilasciata, su richiesta della stessa Associazione ‘’Tu es Petrus’’, la più alta benemerenza civica al Cardinale Koch: ‘’Il Comune di Battipaglia, Medaglia d’Argento al Merito Civile, interpretando i sentimenti di gratitudine, affetto e stima del suo popolo e in considerazione delle sue antiche e profonde radici cattoliche, su proposta del Dottor Gianluca Barile, conferisce a Sua Eminenza Reverendissima il Signor Cardinale Kurt Koch, Diacono di Nostra Signora del Sacro Cuore, la Cittadinanza Onoraria, a riconoscimento del prestigio recato a questa Comunità quale Presidente Onorario dell’Associazione e del Premio Internazionale TU ES PETRUS; per l’Alto Magistero espresso quale Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani e della Pontificia Commissione per il Dialogo con l’Ebraismo; per il servizio fedele e leale reso, come Vescovo e Principe della Chiesa, ai Romani Pontefici San Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco; per l’amore sempre dimostrato verso Battipaglia ed in particolare per la Sua devozione alla nostra amata Patrona, Santa Maria della Speranza’’. Dopo l’indirizzo di saluto della Sindaca Francese e del Presidente Barile, il Cardinale Koch ha tenuto una appassionata Lectio Magistralis sul tema: ‘’La Politica come la più alta forma di Carità’’, durante la quale il porporato svizzero ha affermato la sua convinzione di fondo che ‘’la Chiesa non debba reclamare alcun potere politico sullo Stato o sulla società dei cittadini; essa rinuncia aiu privilegi politici del passato e non si appoggia più al cosiddetto ‘braccio secolare’ dello Stato per imporre i suoi interessi, né ha più alcuna intenzione di farlo. Dall’altro lato, la Chiesa ha il diritto di aspettarsi dallo Stato – sono state le parole del Cardinale Koch – che esso non si intrometta nelle sue questioni interne e che non tenti di estrometterla dalla sfera pubblica, relegandola esclusivamente a quella privata’’. Prima di recarsi in Comune per ricevere la Cittadinanza Onoraria, il porporato svizzero, tra gli organizzatori dello storico incontro tra il Patriarca Ortodosso di Mosca, Kirill, e Papa Francesco, ha fatto visita al management e agli ammalati della Casa di Cura ‘’Salus’’ nel 60esimo della Fondazione e, successivamente, ha incontrato i Carabinieri della locale Compagnia, dedicando questa sua tappa in Caserma, alla memoria di Fortunato Arena e Carmine Pezzuto, due militari dell’Arma uccisi dalla camorra nel 1992 nella vicina Pontecagnano Faiano. In serata, infine, una sosta di preghiera ai piedi della Madonna della Speranza, Patrona di Battipaglia, e la celebrazione della Santa Messa davanti ad oltre 2.000 fedeli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here