Ancora nessuna notizia dall’Inps sul piccolo Francesco Pio, la denuncia dei giovani della Lega.

MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia
Ecommerce di successo è un programma di Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella consulenza e nella realizzazione di siti web di commercio elettronico integrate con Amazon, Ebay e i migliori marketplace
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin
Salerno Immobiliare è un’agenzia immobiliare che fornisce supporto e strumenti ai clienti in cerca di immobili in affitto e in vendita
Deposito bagagli e valigie a Salerno a 200 metri dalla stazione di Salerno. Prenota il ritiro dei tuoi bagagli con SalernoBagagli.com
Università telematica Unicusano presso il learning center di Pagani sede di esame
Gioielleria Juliano a Salerno, scegli il regalo perfetto per te o per chi ami tra i gioielli di Giovanni Raspini, Mirko Visconti, Marcello Pane, Donna Oro, gli orologi Philip Watch, Seiko
Caliani, atelier di abiti da sposa e sposo a Salerno ed Avellino, Jesus Peiro, Nicole Milano, Thomas Pina, Tombolini

CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven

Ad oggi non ci sono stati comunicazioni o notizie da parte dell’INPS riguardo la situazione del piccolo Francesco Pio, dichiarato guarito da una malattia degenerativa dallo stesso istituto, nonostante il trapianto di fegato effettuato a Torino tre anni fa.

Così il padre del bimbo, Vincenzo Melchiorre, ha condiviso un video su Facebook, mostrando i vari medicinali anti-rigetto che il figlio deve assumere.

Il movimento provinciale Lega Giovani Salerno continua ad interessarsi alla loro storia, e il coordinatore Tiziano Sica dichiara ‹‹ ci siamo attivati per diffondere il video di papà Vincenzo, divenuto presto virale sui social networks. È assurdo quello che sta accadendo a questa famiglia, a tale proposito dovrebbe intervenire il governo e tutte le autorità competenti; è vergognoso che questa famiglia si sia ritrovata senza alcun tipo di sostegno da parte dello Stato. Noi non ci arrendiamo e continueremo a lottare contro quest’ingiustizia.››