L’Orakom Royal Salerno schianta il Turi e si rilancia in classifica. La squadra del presidente D’Andrea batte le baresi per 3-0 e riscatta lo stop in casa della Fiamma.

0
21

L’Orakom Royal Salerno volta immediatamente pagina e vendica la sconfitta rimediata in casa della Fiamma Torrese infliggendo una pesante batosta all’Acqua Amata Turi. Contro la formazione barese nel match valido per la quarta giornata d’andata del Girone H del campionato di Serie B2 di volley femminile, la squadra del presidente D’Andrea firma una prestazione priva di sbavature.

La Palestra “Masullo” del Liceo Scientifico Severi è gremita in ogni ordine di posti, il pubblico si fa sentire sin dalle prime battute e il fattore psicologico recita un ruolo importante: il sestetto di mister Sarcinella si libera delle scorie relative al match precedente (perso senza scusanti) e preme sull’acceleratore. Aggressiva in attacco, determinata a muro, precisa in difesa, la squadra allestita dal diesse Massimiliano Pecora riesce ad aggiudicarsi i tre parziali senza mai soffrire: 25-17; 25-11; 25-21 i punteggi dei 3 set nei quali le diavolette rosa archiviano senza problemi particolari la pratica Turi, chiudendo il match tra gli applausi dei propri sostenitori.

Grazie al 3-0 inflitto alle pugliesi, l’Orakom Royal Salerno sale a quota 9 punti in classifica, al terzo posto alle spalle di Megaride Napoli (10 punti) ed Europea 92 Isernia (a punteggio pieno a quota 12). Nel prossimo turno Torrisi e compagne andranno a far visita alla GSI Sepim Potenza, sesta in gradutoria generale con 6 punti (frutto di 2 vittoire ed altrettante sconfitte, l’ultima domenica in casa della capolista per 3-0).
Per fare il salto di qualità decisivo, il team caro al presidente D’Andrea deve iniziare a fare la voce grossa anche lontano dalle mura amiche. Il match alla Palestra Caizzo di Potenza è in programma domenica 16 novembre alle ore 17. Anche in terra lucana le diavolette rosa saranno scortate da un nutrito gruppo di sportivi salernitani intenzionati a seguire la squadra in trasferta per farle sentire il proprio sostegno.

LASCIA UN COMMENTO