Indomita, i ragazzi vincono ad Eboli, le ragazze superano Cava.

0
143

Vola sempre più in alto l’Indomita maschile. A Eboli contro la New Volley Eburum, capitan Morriello e compagni conquistano la quarta vittoria consecutiva, la quinta in queste prime sei giornate di campionato. Seppur non brillando, la compagine biancoblu porta così a compimento la missione di tornare a casa con il massimo della posta in palio. A inizio gara con Morriello in regia, Manzo opposto, Carratù e Citro centrali, Petrosino libero ci sono Senatore e Sabatino di banda. Nonostante qualche alto e basso, nel corso del primo set l’Indomita impone il proprio gioco, concedendo poco agli avversari e chiudendo 25-17. Sia nel corso di questo parziale sia in tutta la sfida, i coach Capriolo e Vitale danno spazio anche a diversi elementi della panchina. Entrano a gara in corso Pagano e Rainone, al rientro e rispondono presente nel migliore dei modi. C’è spazio anche per gli altri due palleggiatori, Zucchi e Cafaro, all’esordio con la maglia dell’Indomita e per l’altro under 18 Brancaleone. Nel secondo set quando Eboli va anche avanti nel punteggio c’è maggiore equilibrio ma lo sprint finale è di marca Indomita, 25-23. Nel terzo set non c’è storia con l’Indomita che lascia 19 punti agli avversari e può festeggiare la vittoria. “Abbiamo giocato a sprazzi” – ha dichiarato coach Vitale al termine del match –“alternando errori grossolani con momenti di ottima pallavolo. L’importante è aver preso i tre punti ma dobbiamo lavorare e migliorare”. “Non è stata certamente la nostra miglior partita” – ha dichiarato, invece, coach Alfonso Capriolo – “siamo stati bravi a seguire alcune direttive, coprendo bene sugli avversari pericolosi, ma nel contempo abbiamo commesso troppi errori in ricezione. Basti pensare che praticamente abbiamo attaccato in primo tempo soltanto su free ball. Vorrei sottolineare le prove di Pagano, bravo in attacco e al servizio e di Rainone che in attacco è stato bravo, non sbagliando nulla, trovando sempre la soluzione giusta”. Con questi tre punti l’Indomita aggancia in vetta, in compagnia dell’Ischia, il Rione Terra Pozzuoli, impegnato oggi, domenica, contro il Pompei. E sabato prossimo alla Senatore arriva proprio la compagine flegrea, in una sfida che potrebbe valere il primato in classifica: “Sarà una gara sicuramente diversa da questa di Eboli. Affrontiamo una squadra che sbaglia davvero poco e per centrare il successo servirà ben altra prestazione”.

 

NEW VOLLEY EBURUM EBOLI – INDOMITA SALERNO 0-3

(17-25, 23-25, 19-25)

EBOLI: Costabile, Ferullo, Fulgione, Gallotta A., Gallotta D., Giandomenico, Giarletta, Lorenzo, Percopo, Poto, Vecchione, Visconti, Pisciotta (L). All. Sgritta

INDOMITA SALERNO: Brancaleone, Cafaro, Carratù, Citro, Manzo, Morriello, Pagano, Rainone, Sabatino, Senatore, Zucchi, Petrosino (L1), Capriolo (L2). All. Vitale

Arbitro: Risi di Salerno

I risultati della sesta giornata: Vitolo Volley-Ischia Pallavolo 1-3, Sacs Napoli-Atripalda 3-1, Azzurra Volley-Pianura Volley Club 3-1, Elisa Volley Pomigliano-Folgore Massa 3-1, Eboli-Indomita Salerno 0-3. Oggi Nola Volley-San Paolo, Colli Aminei-Sparanise, Volley World-Romeo Normanna, Rione Terra-McDonald’s Pompei

La classifica: Rione Terra Pozzuoli, Ischia e Indomita 15, Volley World 14, Atripalda, 12, Colli Aminei 11, Sacs Napoli 10, Pompei e Azzurra Volley 9, Nola 8, Sparanise e Folgore Massa 7, Pianura e Pomigliano 6 San Paolo 4, Vitolo ed Eboli 1, Romeo Normanna 0

Prestazione convincente e tre punti importanti per l’Indomita Salerno che ritrova il sorriso nel derby contro la Primavera Cavese. Dopo il ko Caivano bisognava rilanciarsi subito e le ragazze care alla presidente Maria Ruggiero hanno risposto nel migliore dei modi con una partita ben giocata dal punto di vista tecnico e con carattere e grinta da vendere. A inizio gara ritrova una maglia da titolare Annapaola Scoppetta. Con lei ci sono Sacco opposto, Valdes e Lanari di banda, Losasso e Grimaldi centrali, con Verdoliva libero. Nel primo set dopo una buona partenza metelliana, sul 4-6, l’Indomita con i punti di Valdes e Lanari accelera e si porta avanti 10-6. Le ospiti guidate da coach Vigorito provano a rientrare ma con tre punti consecutivi di Valdes l’Indomita vola a più 7, 18-11. La MpAuto con Izzo e De Iuliis reagisce e torna a meno 3, ma l’Indomita con Sacco e con un ace di Lanari chiude il set 25-20. A inizio secondo set partenza super delle ospiti che vanno avanti 0-7. L’Indomita prova a reagire, con Losasso e Grimaldi che si fanno sentire anche a muro, tornando anche a meno 5, ma Izzo e compagne allungano e si portano a più 7, 11-18. Il set sembra avviato a conclusione, ma l’Indomita trascinata da Valdes ritrova la parità a quota 19. Entra Serban al palleggio e Giogli opposto con l’Indomita vola 22-20, sbaglia l’attacco del più 3 e di fa superare, 23-24. La Primavera Cavese spreca il setpoint e ancora con capitan Lanari la squadra di Tescione chiude 26-24. Nel terzo set dopo un avvio equilibrato, sul 9-9 l’Indomita rompe gli indugi. Lanari e Giogli con un ace mettono a segno il primo break poi sale in cattedra Valdes, 25 punti in tutto per lei, che porta l’Indomita a chiudere il set 25-14. “Una bella vittoria” – ha dichiarato coach Tescione al termine della gara – “le ragazze sono state bravissime soprattutto nel secondo set a recuperare. Devo dare atto che ci hanno messo il cuore. Tra di loro stanno bene, il gruppo sta crescendo e dal punto di vista tecnico ho la possibilità di utilizzare tutte le ragazze della rosa, ho i giusti ricambi, posso essere soddisfatto. Lanari e Valdes? Se sono state brave in attacco, vuole dire che la squadra è stata brava in ricezione e al palleggio. Il merito è del lavoro della squadra. E’ un successo che le ragazze si possono dedicare perché l’hanno voluto e ottenuto”. Protagonista dell’incontro Lisandra Valdes: Ci voleva questa vittoria, stiamo lavorando tanto in allenamento e stiamo diventando squadra. Il secondo set è stato molto bello. In Coppa contro di loro abbiamo perso, questa partita dimostra che in un mese abbiamo lavorato tanto, migliorando fisicamente e tecnicamente”. Bello veder anche una Senatore piena con tanti tifosi: “Vorrei sempre fosse così. Per noi è importante avere tanto pubblico che può darci una mano nei momenti difficili. Possiamo fare un campionato importante, vogliamo arrivare ai play off, ci tengo tanto. Dobbiamo migliorare ancora in tante cose, ma stiamo crescendo allenamento dopo allenamento e siamo sulla strada giusta”. Da ricordare, infine, che la telecronaca differita del match Indomita-Primavera Cavese sarà trasmessa su Lira Sport lunedì alle 17.25, martedì alle 12, mercoledì e giovedì alle 21.25 con il commento di Fabio Setta ed Enzo Nicolao.

INDOMITA SALERNO – MP AUTO PRIMAVERA CAVESE 3-0

(25-20, 26-24, 25-14)

INDOMITA: Lanari 18, Valdes 25, Giogli 4, Losasso 5, Grimaldi 2, Scoppetta 2, Serban, Sacco 3, Naddeo, Morea, Sole, Verdoliva (L1), Truono (L2). All. Tescione

MPAUTO: Arpaio, De Iuliis, Di Prisco, Izzo, Lamberti N., Lamberti V., Lodato, Ronca, Sellitto, D’Auria (L), Mannara (L2). All. Vigorito
Arbitro: Adduci di Salerno

 

I risultati della quinta giornata: Nola Città dei Gigli-Arzano 3-1, Pozzuoli-Volare Benevento 3-0, Stabia-Alma Volley 1-3, Pessy Volley Pontecagnano-Cs Pastena 3-0, Cava Volley-Phoenix Caivano 0-3, Oplonti-Ribellina 3-2, Indomita Salerno-MpAuto 3-0
La classifica: Nola 15, Pontecagnano 14, Caivano 12, Pozzuoli 11, Oplonti 10, Indomita 8, Ribellina 7, Arzano, Cava Volley, Mp Auto e Alma Volley 6  Volley Ball Stabia 3, Volare Benevento 1, Cs Pastena 0

LASCIA UN COMMENTO