Crediti formativi, la Hippo ha presentato richiesta di convenzione all’Università degli Studi di Salerno.

0
493

La Hippo Basket Salerno ha ufficialmente avanzato al Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Salerno, Aurelio Tommasetti, la richiesta di convenzione per quanto riguarda i crediti formativi. In questa maniera i laureandi in Scienze Motorie potrebbero svolgere attività di tirocinio presso la nostra associazione, in palestra, e vedersi riconosciuti così i crediti formativi necessari per il loro curriculum universitario, acquisendo ulteriori competenze e maturando esperienza sul campo.

La società presieduta da Giosafat Frascino è già convenzionata con UniPartenope e con la UniPegaso (Università Telematica), con le quali collabora per la formazione dei laureandi in Scienze Motorie, e spera quanto prima di poter iniziare a lavorare a braccetto anche con l’UniSa. Nei prossimi giorni si registreranno novità in tal senso.

«Il nostro club non promuove solo la pratica sportiva – ha sottolineato il presidente Giosafat Frascino –. Nel corso degli anni abbiamo dimostrato con iniziative concrete di essere molto attenti al “sociale”, abbiamo organizzato eventi per promuovere la cultura cestistica, ci siamo impegnati per rimodernare le strutture cittadine. Oltre a permettere a centinaia di ragazzi di praticare il loro sport preferito, siamo convinti che la formazione sia fondamentale. Negli anni abbiamo contribuito affinchè giovani alle prime esperienze potessero diventare istruttori di Mini Basket o allievi allenatori e ora anche allenatori di base. Negli scorsi anni abbiamo intrapreso rapporti di collaborazione con UniPartenope e UniPegaso, ora ci auguriamo di poter fare altrettanto con l’Università degli Studi di Salerno. Ho incontrato il rettore Tommasetti, che sta facendo degli sforzi incredibili in vista delle imminenti Universiadi, e devo dire di essere rimasto positivamente impressionato dalla sua attenzione nei confronti dello sport. Per la nostra società, poter collaborare con l’Ateneo salernitano sarebbe un ulteriore motivo d’orgoglio».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here