Assemblea Nazionale AICS venerdì 23 e sabato 24 al Grandd Hotel Salerno.

0
188

Si riunirà al Grand Hotel Salerno (Lungomare Tafuri, 1), il 23 e 24 novembre prossimi, la quarta assemblea nazionale di AICS, Associazione Italiana Cultura Sport, tra i primi enti di promozione sportiva del Paese. Oltre 100 i delegati presenti, e tanti gli ospiti attesi, dai più alti dirigenti sportivi nazionali tra cui Guglielmo Talento membro della Giunta nazionale del Coni, alle autorità del Forum del Terzo settore tra cui Licio Palazzini, presidente della Consulta nazionale del Servizio civile. Ad aprire i lavori sarà la massima carica internazionale dello sport amatoriale, l’onorevole Bruno Molea, presidente di AICS e di CSIT, la Confederazione internazionale dello sport amatoriale. Le autorità saranno accolte dall’assessore comunale allo sport, Angelo Caramanno.

I lavori si apriranno venerdì 23 alle 16.30 e proseguiranno l’indomani, dalle 9 alle 17. All’ordine del giorno, vi sono la relazione del presidente Bruno Molea, la presentazione e votazione del bilancio preventivo e le modifiche al regolamento dell’Associazione. L’assise si riunirà anche in veste congressuale straordinaria non elettiva per permettere all’assemblea di recepire le modifiche statutarie che si ritengono necessarie a seguito della legge sul limite dei mandati e per la costituzione di AICS quale rete associativa, di inserire il riconoscimento di AICS quale ente di promozione sportiva paralimpica, di modificare tesseramento e affiliazione con possibilità di scelta di validità tra anno solare o anno sportivo.  Al termine dei lavori di venerdì, il Teatro del Legame porterà in scena lo spettacolo “Il Difettoso”, promosso da AICS Direzione Nazionale, diretto da Daniele Lamuraglia e dedicato alla vita del professionista che restaurò la Cupola del Brunelleschi nonostante la sua malattia invalidante.

La giornata di sabato sarà dedicata alla formazione e alle cerimonie pubbliche: AICS presenterà un progetto rivolto ai bambini attraverso lo sport assieme alla Fondazione Collodi; rinnoverà il partenariato con Sportjugend; esporrà l’accordo con la Federazione internazionale di Fistball; illustrerà un programma di educazione alimentare rivolto sempre ai giovanissimi e di concerto con le scuole; consegnerà la borsa di studio in palio tra i licei artistici d’Italia per l’ideazione del calendario 2019 dell’Associazione. Per questo, saranno presenti tra gli altri il presidente della Fondazione Collodi Pierfrancesco Bernacchi, il referente di Sportjugend Peter Brinks, il presidente della Federazione internazionale di Fistball, Karl Weiss.

Nel pomeriggio, dalle 15, verranno consegnati i riconoscimenti “Una vita per l’Aics” e il “Premio all’atleta Aics”. Tra i primi, figureranno storici volontari e dirigenti sportivi che hanno dedicato la propria vita all’associazionismo sportivo. Tra i secondi, gli atleti tesserati AICS, oggi medagliati Azzurri e non solo.

Allo storico dirigente sportivo campano, CIRO TURCO, membro della prestigiosa commissione Benemerenze sportive del Coni e presidente onorario AICS, andrà il premio alla carriera. Riconoscimento speciale anche al dirigente Coni, Talento. I premi all’atleta saranno invece consegnati a Giovanni Mezzano, Roberto Mollo, Edoardo Favaretto da Asti, campioni italiani categoria C a Terne Fib 2018; Dario Remondini da Forlì, medaglia di bronzo nel circuito europeo Cadetti di spada 2017-2018 e componente della squadra Azzurra nel circuito europeo Cadetti di Spada nella stagione sportiva in corso; Alessandro Vitale da Reggio Calabria, bronzo al Trofeo nazionale Coni Kinder Sport di Triathlon 2017.

Piccolo spazio sarà riservato anche al Museo del calcio internazionale che AICS sta portando in giro per l’Italia attraverso il progetto di promozione culturale “In viaggio con la storia del calcio”.

LASCIA UN COMMENTO