Alma Salerno sconfitta a Parete.

0
194

Non basta una buona prova all’Alma Salerno per rimediare a qualche errore di troppo commesso. I granata sono stati sconfitti di misura dal Parete calcio a 5, nella partita disputata nel pomeriggio di sabato al PalaJacazzi di Aversa. Sette a sei in favore dei padroni di casa il risultato finale.

L’avvio di partita vede l’Alma con la giusta dose di aggressività e convinzione, tanto che dopo neanche due minuti arriva il vantaggio con la rete firmata da Enrique Franco che prova a ripetersi 120 secondi dopo, trovando, però, l’opposizione dell’estremo difensore paretano.

La formazione di casa non tarda a reagire e tra il quinto e il dodicesimo minuto della prima frazione di gioco trova i gol del pari e finanche del doppio vantaggio. L’Alma torna ad aggredire gli avversari e conquista un prezioso calcio di punizione: sul punto di battuta va Facundo Galiñanes che, trovando l’unico spazio libero, spedisce imprendibilmente il pallone in rete. Al 14’ e 30 sono ancora i granata a rendersi pericolosi sull’asse Argentina – Paraguay, con Galiñanes e Franco, ma senza successo; successo che arriva pochi istanti dopo con il gol firmato ancora da Kike Franco ma annullato per un presunto fallo. Sul ribaltamento di fronte, il Parete sigla la rete del 4 a 2.

Il primo tempo regala molte emozioni e, a due minuti dall’intervallo, Salvatore Della Ragione è bravo a raccogliere e mettere al centro il pallone calciato, su punizione, verso la porta paretana da Luca Priori: a piombare sulla sfera c’è ancora Enrique Franco che va a segno. Sempre da calcio piazzato arriva un altro brivido per l’equipe casertana, con Galiñanes che tenta il bis personale ma con il pallone che si stampa sul palo.

I gol di vantaggio del Parete, però, tornano a essere due a 70 secondi dal termine della prima frazione di gioco.

La ripresa si apre con l’Alma Salerno che prova a riprendere a tutti i costi la partita e con il Parete che, pur provando a gestire, non manca di farsi vedere dalle parti di Carpentieri. Alla metà del tempo, gli sforzi della compagine ospite sono premiati con Franco che, al termine di una devastante azione personale, spara a rete per il gol del 5 a 4. Il pareggio è nell’aria e arriva al 13 minuto e mezzo grazie a Luca Priori.

La partita, però, cambia completamente a due minuti e quarantacinque secondi dal termine: fallo di mani nell’area dell’Alma Salerno e rigore per i padroni di casa. Guto non lascia scampo a Carpentieri e riporta i suoi davanti. Il contraccolpo si sente e l’Alma, sulla rimessa in gioco, subisce anche la rete del 7 a 5.

Mister Ivan De Riggi tenta anche la carta del portiere di movimento; una soluzione che dà anche qualche frutto: Enrique Franco cala il suo personalissimo poker e rimette l’Alma in gioco a un minuto e dieci dalla conclusione. Quello dei granata è un vero e proprio assedio: prima ci prova Galiñanes, poi è la volta di Della Ragione che si vede negare la gioia del gol da un eccezionale intervento dell’estremo difensore Costigliola.

Per l’Alma Salerno non c’è più tempo: da Parete si torna con una buona prestazione ma con qualche errore di troppo, alcune decisioni discutibili (oltre che per quello di Franco, i granata recriminano anche per un gol annullato a Joel Recalde), molti rammarichi e zero punti.

Chiuso ormai il girone d’andata, è tempo di pensare alla seconda parte della stagione. Prima, però, il turno di Coppa Italia che, sabato 21 dicembre, al PalaTulimieri, vedrà contrapposte Alma Salerno e Leoni Acerra.

Intanto, questa mattina, l’Under 19, guidata da Marco Bianchini, ha dominato il San Gerardo Potenza per 14 a 3: i granatini, mai in difficoltà, sono andati in gol con Felipe Armentano (tripletta), Alin Gheorghisor (tripletta), Luca Braca (doppietta), Andrea Malamisura (doppietta), Simone Malamisura (doppietta), Davide Consiglio e Mario Senat

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here