Verso il Riconoscimento dei Distretti Rurali e Candidatura Mab Unesco Costiera amalfitana: si dà avvio alla rete delle filiere agricole e agroalimentari, convegno a Castel San Lorenzo il 3 luglio.

0
85

INVITO_immagine_ 3 luglio 2014I Distretti Rurali, Agroalimentari di Qualità e di Filiera per le aree Interne e Protette della Provincia di Salerno e la Candidatura della Costiera amalfitana a Riserva Mab Unesco si integrano sempre di più grazie al primo “Tavolo operativo” che si svolgerà a Castel San Lorenzo, giovedì 3 luglio 2014, ore 17, presso il Mulino del Principe in località Ponte Calore.

L’obiettivo principale di questo incontro è quello di creare una rete delle filiere agricole e agroalimentari del Cilento e della Costiera amalfitana, in modo da consolidare il modello di sviluppo sostenibile de “Il Coltivare Rigenerativo”, promosso dell’Ente per lo Sviluppo Sostenibile “ I Piccoli Campi”, in cui la produzione bio e di alta qualità valorizza il processo di coltivazione per integrarsi successivamente con un pacchetto turistico.

E così dopo l’adesione degli Enti Pubblici territoriali, e quella dell’Associazione Costiera Amalfitana Riserva Biosfera (Acarbio), l’azione adesso passa alle imprese locali, dando avvio alla rete delle “filiere agricole e agroalimentari” che abbraccia i due territori campani.

Ed è proprio nel cuore agricolo del Cilento, dove ancora oggi le tradizioni resistono ma che hanno bisogno di una rete che li valorizzi, che si raccoglieranno, durante il pubblico incontro, le adesioni al “Comitato Promotore” e si getteranno le basi per una gestione “auto sostenibile”, nell’ottica di utilizzo degli strumenti di programmazione negoziata e delle dirette Mab Unesco.

Il ruolo infatti di Acarbio sarà quello di affiancare il Comitato Promotore per l’Istituzione dei Distretti (responsabile del Progetto integrato l’architetto Anna Pina Arcaro) e divulgare sul territorio della Costiera amalfitana le azioni comuni che si stanno realizzando nell’ottica di incentivare e promuovere lo sviluppo sostenibile tramite forme innovative di pianificazione territoriale.

Interverranno, moderati da Rosa Pepe (Cra Ort Pontecagnano):

Gennaro Capo (sindaco di Castel San Lorenzo);

Gennaro Mucciolo (consigliere regionale della Campania);

Angelo Raffaele Caputo (Cra Utv Tuti Bari);

Luciano D’Aponte (funzionario Regione Campania);

Giuseppina Gargiulo (Servizio Territoriale Salerno);

Sabatino Cibelli (Servizio Territoriale Roccadaspide);

Luigi Scorziello (Presidente costituendo Consorzio di Tutela Vini);

Nicolangelo Marsicani (Frantoio Morigerati);

Gaetano Avallone (Presidente Associazione Oleum);

Alessandro Turchi (Presidente Profagri Salerno);

Anna Rufolo (vicepresidente Ordine degli Agronomi Salerno);

Vincenzo Sannino (esperto Programma Mab Unesco, associazione Acarbio);

Anna Pina Arcaro (Il Coltivare Rigenererativo Scrl).

[social link=”https://www.facebook.com/pages/Ente-per-lo-Sviluppo-Sostenibile-I-piccoli-Campi-Srl/539786976039734?fref=ts” icon=”62221″]

LASCIA UN COMMENTO