A Scala al via la I Edizione del Festival Incantesimi

0
38

L’arte e lo spettacolo per il recupero del patrimonio artistico e culturale della città più antica della costiera Amalfitana. Scala perla della costiera, luogo di tradizione e storia, bellezze architettoniche e naturalistiche, accoglie dal 3 agosto al 6 settembre 2014 il Festival Incantesimi – Scenari d’arte tra musiche, teatro e suggestioni nei siti di Piazza Municipio, Pontone, Minuta e Basilica di Sant’Eustachio. Progetto questo realizzato con il cofinanziamento dell’Unione Europea POR CAMPANIA FESR 2017 – 2013.

L’estate del comune di Scala è piena di bellezza: la bellezza dei luoghi, dono della natura e della storia, a cui saranno destinate alcune visite guidate, e la bellezza dell’arte declinata in diverse tipologie di concerti e di spettacoli teatrali. Un’estate dedicata alla valorizzazione della storia culturale di una città e di un’intera regione, che fa del recupero e della rivitalizzazione della tradizione il suo punto di forza. “Incantesimi” va ad ampliare l’offerta turistica della città che di anno in anno sta sempre più accrescendo la propria visibilità agli occhi dei visitatori italiani e stranieri di tutte le età. Il nome della manifestazione ne rispecchia appieno lo spirito: gli spettacoli offerti sono accumunati da una intrinseca suggestione che scaturisce dal tipo di musica e di rappresentazione proposta. Una malia che, unita al fascino indiscutibile del luogo, non potrà che dare vita ad un magico incantesimo, in grado di rapire il pubblico e di proiettarlo in un altrove fatto di realtà e immaginazione, di ricordi e di slanci verso il futuro. Le meraviglie di Scala – paese dalla storia millenaria (all’apice del suo splendore economico contava ben 130 chiese) – s’inseriscono in quei panorami mozzafiato della costiera amalfitana che spinsero molti viaggiatori stranieri a frequentare l’Italia, inaugurando la tradizione del Gran Tour.

Festival Incantesimi – Scenari d’arte tra musiche, teatro e suggestioni 16 grandi eventi, tra musiche (Grande Orchestra Sinfonica Russa Chaikowski della Repubblica di Udmurtia, Francesca Marini con Rosalba Di Girolamo, Banda Borbonica [Giovanni Mauriello, Patrizio Trampetti, Alfio Antico, Marco Zurzolo, Marina Mulopulos], Daniele Sepe, The Big Jazz Theory [), spettacoli teatrali (Gino Riveccio, Giacomo Rizzo, Biagio Izzo, Francesco Procopio, Vittorio Marsiglia), visite guidate (che ripercorreranno la storia di Scala), laboratori (sul teatro di parola diretto da Annamaria Ackermann e per i bambini “Impariamo in canese”) e tanto divertimento, tutti ad ingresso gratuito sino ad esaurimento posti. 4 stupende location naturali alla ri-scoperta dei tesori del territorio di Scala. 1 grande progetto di recupero storico e culturale: la Basilica di Sant’Eustachio nella frazione di Minuta, eretta nel 1187 e che domina il borgo di Pontone e l’abitato di Atrani.

PROGRAMMA FESTIVAL INCANTESIMI 2014

Domenica 3 agosto 2014 – 11.00. Duomo di Scala

Visita guidata Antonio Coppola e Marinella Rufolo

I protagonisti de Il Matrimonio Medievale di Scala, Antonio Coppola e Marinella Rufolo, racconteranno la propria storia nel Duomo di Scala, luogo che li ha visti insieme nella vita e nella morte.

21.00. Piazza Municipio

Grande Orchestra Sinfonica Russa Chaikowski della Repubblica di Udmurtia in “L’Oro di Napoli”.

La Grande Orchestra, insieme con il Coro del teatro dell’opera di Craiova e Brasov porterà in scena la storia della canzone napoletana ovvero una passeggiata fatta di immagini e ricordi tra i vicoli, le strade e i quartieri della città di Napoli, passando da Santa Lucia a Marechiaro fino al Golfo di Surriento. Fra le esecuzioni non mancheranno alcuni fra i più celebri grani della tradizione, quali, ad esempio, “Dicitencelle vuie”, “‘O sole mio”, “Funiculì funiculà”, “Je te voglie bene assaje”, “‘O surdato ‘nnammurato”, “Je te vurria vasà”, “Santa Lucia luntana”, “Voce ‘e notte”, “Tu ca nun chiagne”, “Torna a Surriento”, “Core n’grato”, “Caruso”, ecc. Questo viaggio musicale sarà suonato da ben 110 elementi in scena, diretti dal Maestro Leonardo Quadrini. A presentare le canzoni ci sarà Antonello Rondi, storica voce della musica napoletana, in collaborazione con Francesca Marini e con la voce narrante di Vito Cesaro.

Grande Orchestra Russa “P. J. Chaicowsky”. La regione di Udmurtia è celebre per aver dato i natali al grande compositore russo P.J.Chaikowschi nella città di Jhevsk-Votkinsk e quindi territorio di grandi tradizioni e cultura. Tutto ciò si riflette sulla grande Orchestra sinfonica di stato che rappresenta la “summa” musicale della città: nata per iniziativa dell’Unione dei Compositori, sin dalle origini si è imposta all’attenzione europea per il grande livello degli archi –compattezza e corposità- tipiche della tradizionale “scuola russa”. Questo variabile gruppo artistico è oggi costituito da una orchestra sinfonica formata da 70 musicisti, da una orchestra da camera che comprende i migliori elementi del gruppo, un coro di 60 elementi e vari gruppi da camera. Il repertorio comprende capolavori della grande musica sinfonica, opere, oratori, Messe da Requiem classiche e moderne, gioielli musicali del jazz classico, spaziando quindi dal barocco sino ai giorni nostri. Permanentemente impegnata nella ricerca dell’accuratezza timbrica e della massima interpretazione, l’Orchestra Sinfonica è sempre apprezzata dal pubblico e dalla critica internazionale. M° Leonardo Quadrini: personaggio di spicco della scena nazionale ed internazionale, titolare della cattedra di “Esercitazioni orchestrali” presso lo storico conservatorio di Napoli “San Pietro a Majella”, ha tenuto oltre 2400 concerti nei 5 continenti e nelle maggiori capitali dal Giappone, al Sud America, dalla Cina alla Corea, dall’Egitto all’Australia collaborando con famosi artisti: Katia Ricciarelli, Ines Salazar, Nicola Martinucci, Cecilia Gasdia, Chiara Taigi, Maria Dragoni, Giorgio Merighi, Gianluca Terranova, Fiorenza Cossotto,Oscar Ghiglia Lya De Barberiis, Domenico Nordio,Francesco Nicolosi ecc E tanti artisti pop : Antonella Ruggiero, Lucio Dalla, Ivana Spagna, Ron, Mariella Nava, Enzo Gragnaniello, gli attori Enzo Garinei, Ugo Pagliai, Moni Ovadia, Michele Placido, Alessandro Preziosi, Giancarlo Giannini…

Martedì 5 – Venerdì 8 agosto 2014 – 17.00-20.00. Piazza Municipio

Laboratorio aperto sul teatro di parola diretto da Annamaria Ackermann.

Attraverso il percorso del laboratorio si aiuteranno i partecipanti a conoscere e a tirare fuori le proprie capacità creative e vocali.

Il laboratorio si sviluppa nell’arco di 4 pomeriggi.

I partecipanti faranno conoscenza dei compagni e dello spazio, si lavorerà su esercizi di respirazione e sul corretto uso della voce nella recitazione, su elementi di dizione, sul lavoro sulle sensazioni e sull’espressione. Successivamente si passerà allo studio del copione e del personaggio, della presenza scenica e dei tempi teatrali e del glossario teatrale. Il laboratorio si concluderà con un saggio finale.

Giovedì 7 agosto 2014 – 21.00. Basilica di Sant’Eustachio

Francesca Marini in “Canto d’amor”

Con Rosalba Di Girolamo. Regia di Gaetano Liguori

Con la complicità delle incantevoli e surreali atmosfere teatrali, Francesca Marini ci racconta una bella favola, o meglio, una dolcissima storia d’amore che ha visto come protagonista lei e la sua grande passione: la musica. Coadiuvata in scena da Rosalba Di Girolamo e dal corpo di ballo della Dancework di Ettore Squillace, Francesca ci racconterà come già da bambina, la musica abbia rapito il suo cuore. Grazie ad un percorso musicale articolatissimo, l’artista passerà dal fado portoghese alle più belle melodie classiche napoletane, toccherà le corde più delicate del repertorio della grande Edith Piaf, per poi omaggiare Milva e concludere con un personalissimo omaggio a Freddie Mercury.

Lunedì 11 agosto 2014 – 21.00. Piazza Municipio

Banda Borbonica in “Storie in piazza ovvero Canti e Cunti del Regno delle Due Sicilie”

Uno spettacolo che muove dalla piazza, da sempre come luogo d’incontro e di scambio, cuore e linfa vitale per ogni comunità. Uno spettacolo che raccoglie il patrimonio inestimabile fatto di musiche e riti della città di Napoli per riprodurre in concerto un viaggio musicale nella storia passata e contemporanea: si parte da una ballata del 1200 per arrivare ai canti della tradizione viva e ripercorrere i più svariati colori della musica popolare contemporanea e di tradizione. Un’esibizione che trae spunto dal passato per riportare in vita attraverso l’arte i personaggi che hanno popolato la storia del Sud Italia e per stimolare la fantasia del pubblico e la sua sete di conoscenza di storie d’altri tempi, lontane eppure incredibilmente simili alle storie di oggi. Protagonisti dello spettacolo sono: Patrizio Trampetti, voce della tradizione napoletana, Marco Zurzolo e il suo trascinante sax e il talento giovane di Maldestro. Ad accompagnarli un’orchestra composta da Paolo Del Vecchio (chitarra, mandolino), Sasà Pelosi (basso acustico), Luca Urciuolo (pianoforte, fisarmonica), Ivan Lacagnina (percussioni) e Max Sacchi (clarinetti).

Mercoledì 13 agosto 2014 – 21.00. Piazza di Pontone

Vittorio Marsiglia in “Chi sono, cosa faccio, dove vado. Ovvero ‘il macchiettista’

Lo spettacolo ha come tema la Macchietta. Purtroppo da una quarantina d’anni, il macchiettista, col decadere del Teatro di Varietà, ha cessato di esistere, anche se tutti i migliori, come Macario, Totò, Taranto, hanno cominciato da quella veste. La macchietta, da molti erroneamente considerata un genere minore, è una tipologia di personaggio che solitamente era associato alla canzoncina ironica e burlesca che cantava. Nello spettacolo di varietà, tra la fine dell’800 e l’inizio del 900, la macchietta era un numero comico a metà strada tra un monologo ed una canzone umoristica. È proprio con la canzone umoristica di Marsiglia che arriva ad oggi con brani ormai “cult” come “Canto malinconico” e tanti altri. “Questo lavoro – dice Marsiglia – è ambientato in una sala prove dove metto su lo spettacolo per il quale devono darmi il premio alla carriera, e qui vengono a trovarmi tutti i personaggi che ho interpretato nella mia lunga carriera, creando alla fine in me una crisi di identità”.

Sabato 16 agosto 2014 – 21.00. Piazza Municipio

Daniele Sepe in “Totò Sketches”

Il più formidabile omaggio teatral-musicale reso alla vis comica del principe: il sonoro è l’orchestrazione di Daniele Sepe che, insieme con sei musicisti (Franco Giacoia, chitarra; Davide Costagliola, basso; Tommy De Paola, tastiere; Paolo Forini, batteria; Roberto Schiano, trombone; Roberto Balassone, sax baritono), offre ad alcuni sketches di film di Totò una colonna sonora spumeggiante, divertente e fedele. “Ho cercato di immaginare Totò come un attore d’inizio secolo, costretto a recitare senza l’apporto del sonoro” – dice Daniele Sepe – “poi ho giocato a creare una colonna sonora che, come avveniva nei film muti, spiegasse l’azione e caratterizzasse i personaggi. È stata un’operazione tutto sommato semplice perché l’eccezionale mimica di Totò non solo ha permesso di trasformarlo in un attore del cinema muto, ma ha guidato l’orchestrazione quasi dirigendola. Assistendo allo spettacolo si noterà come i musicisti non abbiano a disposizione una partitura ma si lascino guidare dalle immagini che spesso dirigere lo stesso Totò”.

Domenica 17 agosto 2014 – 11.00. Torre dello Ziro

Visita guidata La Duchessa di Amalfi

La splendida Torre dello Ziro fu il luogo in cui si svolse la tragica vicenda di Giovanna d’Aragona, protagonista di una storia d’amore disperato.

Venerdì 22 agosto 2014 – 21.00. Piazza Municipio

Gino Rivieccio in “Se la memoria non m’inganna”

In questo esilarante spettacolo Rivieccio ripercorre i monologhi più famosi del suo trentennale repertorio non disdegnando uno sguardo satirico sull’attualità sociale e politica. Si tratta di un cabaret elegante e sferzante adatto ad un pubblico di ogni fascia di età. In scena con Rivieccio ci sarà il prestigioso chitarrista Antonio Onorato che con la sua arte farà vivere al pubblico momenti di alta suggestione.

Sabato 23 agosto 2014 – 21.00. Basilica di Sant’Eustachio

The Big Jazz Theory in “Las Vegas Live”

La formazione composta da Mario Montella al pianoforte, Saul Di Palo al basso e Marcello Cardillo alla batteria si esibiranno in uno spettacolo che alterna brani originari a grandi classici del jazz reinterpretati. Così si descrive la The Big Jazz Theory: “Tre elementi molto diversi tra loro per caratteristiche chimiche e fisiche (come carattere, età, esperienze musicali e di vita) si unirono formando un’unica molecola triatomica e dando origine ad una sostanza molto instabile e reattiva che causò una grandissima esplosione da cui ebbero origine tante cose, cose che voi umani non potreste immaginare…”.

Domenica 24 agosto 2014 – 11.00. Basilica di Sant’Eustachio

Visita guidata Le nobili famiglie di Scala

I Ruderi della Basilica di Sant’Eustachio racconteranno la storia delle nobili famiglie di Scala, prima fra tutte quella dei D’Afflitto, a cui si deve l’edificazione della Basilica, e quella dei De Saxo, fra i cui componenti c’è il celebre Gerardo Sasso, fondatore dei Cavalieri di Malta.

18.00. Piazza Municipio

Laboratorio per bambini “Impariamo il canese”

Un pomeriggio dedicato ai più piccoli e al loro rapporto con in cani, articolato in attività di laboratorio ed in uno spettacolo vero e proprio. Il laboratorio è suddiviso in diversi tavoli a cui i bambini accederanno per fascia d’età; le attività saranno incentrate sul disegno di sagome di cani e di schede informative sul corretto rapporto con il cane, su dei collage di tasselli di legno, su un grande puzzle da completare in maniera collaborativa, sulla scoperta del mondo attraverso la vista, grazie all’utilizzo di filtri colorati, e il tatto, con l’individuazione di un oggetto all’interno di una scatola.

18.00. Piazza Municipio

Spettacolo per bambini “Il mondo di Bau”

Lo spettacolo Il mondo di Bau, scritto da Tommaso Scarpato e Enzo Liguori, è il coronamento del laboratorio per bambini: tre simpatici personaggi, l’umana Lauretta e due cuccioloni di cane chiamati Felice e Foof, spiegheranno in maniera divertente e coinvolgente quale è il modo migliore per vivere con un cane.

Sabato 30 agosto 2014 – 21.00. Piazza di Minuta

Giacomo Rizzo in “Sketch”

La migliore espressione comica partenopea prende spunto dagli sketch dell’avanspettacolo e della rivista. Giacomo Rizzo attinge a questo repertorio proponendo uno spettacolo tutta da ridere. Non si tratta di un’operazione nostalgia, ma di una vera e propria “Scuola della risata” che vedrà il pubblico partecipe ed entusiasta grazie ai ritmi incalzanti, alle tante invenzioni teatrali ed alla alta qualità degli attori presenti. Giacomo Rizzo, del resto, è uno degli attori a cui guardare per conoscere ed apprezzare la tradizione teatrale partenopea e non solo: una carriera, la sua, iniziata a otto anni e proseguita accanto alle leggende del teatro e del cinema campano e italiano, da Mario Merola ai fratelli Giuffrè, da Bertolucci a Sorrentino.

Domenica 31 agosto 2014 – 11.00. Piazza e Chiesa di Minuta

Visita guidata Scala medievale

Un cavaliere e la sua dama racconteranno la storia di Scala nel periodo medievale e ne illustreranno le bellezze artistiche perfettamente conservate nella frazione di Minuta.

Sabato 6 settembre 2014 – 21.00. Piazza Municipio

Biagio Izzo in “Che peccato è un peccato”

Con la partecipazione di FRANCESCO PROCOPIO

Un ironico sguardo sull’attualità e un carosello attraverso le tappe fondamentali della propria carriera in uno show ideato espressamente per “Incantesimi”. Dopo l’enorme successo della mitica “Telegaribaldi” su Canale 9, celebre emittente televisiva campana, Biagio Izzo ha preso parte a numerosissimi film, con la regia di Nini Grassia (“Annaré”), Vincenzo Salemme (“L’amico del cuore”), Neri Parenti (“Natale sul Nilo”, “Natale in India”), Carlo Vanzina (“In questo mondo di ladri”), Piefrancesco Pingitore (“Di che peccato sei?”), Eduardo Tartaglia (“Ci sta un francese, un inglese e un napoletano”), Leonardo Pieraccioni (“Io e Marylin”), Claudio Insegno (“Alta infedeltà”), Maurizio Casagrande (“Una donna per la vita”). Altrettanto numerose le tournée teatrali e le conduzioni televisive.

Info e contatti Comune di Scala tel 089 857115 – www.incantesimi-scala.it – info@incantesimi-scala.it

LASCIA UN COMMENTO