Incontro con la scrittrice per ragazzi Patrizia Rinaldi martedì 13 al Rodaviva di Cava.

0
67

Si terrà martedì 13 maggio, alle ore 17.30, al Bar Libreria “Rodaviva” di Cava de’ Tirreni (Sa), sito in via Montefusco 1, l’“Incontro con Patrizia Rinaldi”, laboratorio di lettura e scrittura che vedrà i bambini dai 7 agli 11 anni immergersi nella lettura e narrazione di “Mare Giallo” (Editore Sinnos), romanzo per ragazzi con illustrazioni di Federico Appel. L’autrice leggerà alcuni passi del libro, che ha ricevuto la menzione speciale editi al “Premio Pippi 2014”, in compagnia di Brunella Caputo de “La Compagnia del Giullare”.

L’iniziativa rientra nell’ambito del “Laboratorio di lettura animata”, promosso in collaborazione con la Cooperativa Lithodora, che, dopo le tappe del 29 aprile e di martedì 13 maggio, si ripeterà anche martedì 27 maggio (dalle ore 17.30 alle ore 18.30). In tale occasione i bimbi si alterneranno nella lettura delle fiabe “Il principe felice” di Oscar Wilde e “Fiabe dall’Africa” di Mohamed Seck (per ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 328.7383937).

In “Mare Giallo” di Patrizia Rinaldi il protagonista è Hui, un ragazzino undicenne di origine cinese. Cinese la madre, cinesi i tratti somatici, meno il suo senso di appartenenza, perché Hui aveva solo 2 anni quando la famiglia lasciò la terra di nascita. La sua vita è italiana, o meglio napoletana, come tutte le persone che ormai frequenta e che sono importanti per lui. A scuola, dove tutti lo chiamano “O Cinese”, rappresenta i tanti ragazzi immigrati in Italia, oppure nati qui. Bambini che abbiamo accanto tutti i giorni, che sono come i nostri figli, parlano la loro lingua, giocano con i loro giochi. Ma hanno un tormento in più: le radici culturali ed una terra lontana con cui fare i conti. Ciò che per noi è scontato, il senso di appartenenza e l’accettazione piena da parte della comunità, per loro sarà una conquista.

Laureata in Filosofia all’Università Federico II di Napoli, Patrizia Rinaldi ha seguito un corso di specializzazione di scrittura teatrale con Francesco Silvestri. Vive a Napoli, dove scrive e si occupa della formazione di ragazzi grazie a laboratori di lettura e scrittura, insieme ad Associazioni Onlus operanti nei quartieri cosiddetti “a rischio”.

Ha pubblicato tra l’altro “Il commissario Gargiulo” (Stampa Alternativa, 1995), finalista del XXII Premio del MystFest; “Pidocchi ovvero la storia di alcuni bambini e di alcuni parassiti” (ETS, 2003). Nel 2004 contribuisce alla stesura del quaderno d’arte “Artoteche?” pubblicato nell’ottobre 2004 da Aporema Onlus per l’arte contemporanea; nel 2006 vince il Premio Pippi, sezione inediti, con il romanzo “Sono tornato a casa”, pubblicato nel 2007 dall’Isola dei ragazzi.

Nel 2007 pubblica il romanzo “Napoli-Pozzuoli. Uscita 14” nella collana Gialloteca (Dario Flaccovio Editore) e nello stesso anno si classifica prima al Concorso Profondo Giallo col giallo breve “Ninetta Ridolfi e gli oggetti affettuosi”, poi pubblicato per la collana Giallo Mondadori. Nel 2009 pubblica “Blanca” nella collana Gialloteca (Dario Flaccovio Editore) e “Piano Forte” (Sinnos Editore), che nel 2010 figura nella terna dei libri vincitori del Premio Elsa Morante Ragazzi e vince il Premio Nazionale di Letteratura per ragazzi “Mariele Ventre” – sezione narrativa edita per ragazzi dai 12 ai 16 anni.

Nel 2011 pubblica “Caro diario ti scrivo” con Nadia Terranova (Edizioni Sonda), che all’interno del Morante Ragazzi 2011 si aggiudica il Premio Speciale Nisida Roberto Dinacci e trionfa al Premio Nazionale di Letteratura per ragazzi “Mariele Ventre” 2012 – sezione narrativa edita per ragazzi dai 12 ai 16 anni – assegnato dalla giuria studentesca. Pubblica con Fernandel “Il Cavedio”, romanzo a otto mani con Francesca Bonafini, Mascia Di Marco e Nadia Terranova, e con Edizioni EL “Rock Sentimentale”. Nel 2012 pubblica “Tre, numero imperfetto” con Edizioni e/o e “Mare Giallo” (Sinnos Editore).
Per info e contatti:
Bar Libreria “Rodaviva”, via Montefusco, 1 – 84013 Cava de’ Tirreni (Sa). Tel. 089.343356; www.roda-viva.it – info@roda-viva.it; Facebook: Rodaviva

LASCIA UN COMMENTO