Inchiesta a Pontecagnano, FdI precisa: non chiediamo dimissioni di Sica e non voteremo sfiducia per motivi giudiziari, ma serve un cambio di rotta.

0
94

fratelli-italia-aliberti-siani1A seguito dell’attività investigativa da parte della Guardia di Finanza di Salerno che ha coinvolto il Comune di Pontecagnano Faiano, i consiglieri comunali Antonio Anastasio e Pasquale Lamberti unitamente al partito cittadino di Fratelli d’Italia ribadiscono la propria posizione garantista in quanto spetta esclusivamente alla Magistratura chiarire ogni aspetto della vicenda.

In tal senso Fratelli d’Italia non ha chiesto né chiederà le dimissioni del Sindaco Sica e non voterà una eventuale sfiducia sulla base di un’azione giudiziaria che è appena iniziata e deve necessariamente seguire il suo corso.

Siamo assolutamente contrari ad un’ipotesi di commissariamento che arrecherebbe solo gravi danni al Comune e al territorio.

Allo stesso tempo, riteniamo che il vero problema sia rappresentato dalla gestione della macchina amministrativa che richiede un cambio di rotta immediato con provvedimenti che, come più volte sollecitato, vadano nell’interesse esclusivo di tutta la comunità.

LASCIA UN COMMENTO