Due serate per omaggiare i vini campani sabato 3 e domenica 4 a Pioppi di Pollica.

0
186
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Nell’ambito del Festival della Dieta Mediterranea di Pioppi, si rinnova anche quest’anno la due giorni dedicata al vino. Si comincia sabato 3 agosto alle ore 20.00, presso il giardino del Palazzo Vinciprova di Pioppi, con “Terroir – Il mare color del vino” per proseguire domenica 4 agosto alle ore 21.00 con il Premio Vigna Bio 2019.

Il primo appuntamento ospiterà la comunità di Gioi Cilento, che a partire dalle ore 21.00 offrirà una degustazione a base di fusilli e salumi Slow Food. A chiudere la serata, alle ore 22.00, sarà il concerto di Angelo Loia, cantore cilentano di straordinaria qualità.

Quindi, la domenica, tornerà il Premio Vigna Bio dedicato ai migliori vini biologici campani, con la direzione del noto giornalista enogastronomico Luciano Pignataro. Ospite sarà la comunità del Parco del Vesuvio, per celebrare una sorta di gemellaggio tra due territorio Patrimonio dell’Umanità. Alle 22.00, in conclusione, tammurriate e balli vesuviani.

 

Il cuore della due giorni sarà la cerimonia finale deI Premio Vigna Bio per vini biologici e biodinamici, organizzato dal Museo Vivente della Dieta Mediterranea di Pioppi e da Legambiente con il supporto tecnico della Scuola Europea Sommelier, della Regione Campania e del Luciano Pignataro Wine&Food Blog.

 

L’evento si propone di valorizzare e promuovere i vini biologici e biodinamici campani e di stimolare le aziende vitivinicole della Campania al continuo miglioramento della qualità dei propri prodotti.

Fino al 1° agosto è possibile partecipare alla competizione, divisa in quattro categorie (vini bianchi, rosati, rossi giovani e rossi), facendo pervenire presso il Museo Vivente della Dieta Mediterranea di Pioppi sei bottiglie per ogni vino che si intende candidare.

Possono partecipare alla competizione i vini biologici e biodinamici certificati da un organismo di controllo autorizzato, prodotti da aziende con vigneti, produzione e sede legale in Campania. I migliori saranno premiati con il Grappolo d’oro e il Grappolo d’argento. Sarà inoltre assegnata la Targa speciale per il “Vino della Dieta mediterranea 2019”.

 

Nell’ambito della serata, i vini saranno protagonisti attraverso momenti ludici, assaggi e degustazioni ma anche momenti di approfondimento dedicati in particolare ai vini rosati biologici. Nel corso delle degustazioni ai banchi, i vini saranno presentati in un apposito spazio da sommelier della Scuola Europea Sommelier.

 

Il vino, considerato elisir di lunga vita, è uno dei simboli dello stile mediterraneo, infatti la vite, insieme all’olivo e al frumento, è una delle tre piante sacre della Dieta mediterranea. Per questo ogni anno, tra gli eventi di punta del festival, ci sono quelli legati al mondo vinicolo, con una particolare attenzione alle produzioni biologiche e biodinamiche, ovvero quelle che maggiormente rispettano i tempi e i luoghi della natura.

 

L’ evento è ormai diventato un appuntamento fisso sempre più legato agli aspetti ecocompatibili delle produzioni di eccellenza e richiama l’attenzione di qualificati giornalisti e operatori del comparto.

 

LASCIA UN COMMENTO