Nuove Attività & Reti Territoriali: c’è l’Ufficio Europa Teggiano.

0
572

Continuano le attività dell’Ufficio Europa sostenuto da Invitalia S.p.A, Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa di proprietà del Ministero dell’Economia, che ha accreditato la Città di Teggiano quale ente per l’attuazione del programma Resto al Sud  teso a sostenere  la nascita e lo start up di nuove attività. (https://www.facebook.com/UfficioEuropaTeggiano; http://www.comune.teggiano.sa.it )

Il Sindaco Michele Di Candia e il Consigliere delegato al Bilancio e allo Sviluppo Economico Cono Morello, ideatori dell’Ufficio Europa, auspicano un ulteriore e qualificato impegno da parte di altre organizzazioni delle aree interne del Vallo di Diano oltre al loro coinvolgimento nell’attuazione dei  progetti “Tanagro Opportunità Giovane”, “Dianum Opulentum ac Nobile (D.O.N.)”, “YES I START UP- Selfiemployment “,  “Intese Territoriali di Inclusione  Attiva” ed altre iniziative, curate dalla QS & Partners di Vincenzo Quagliano e concepite per sostenere lo sviluppo economico ed occupazionale delle aree interne.

Il successo dell’Ufficio Europa è riscontrabile  nell’ampia e variegata utenza di Giovani, Istituzioni, Associazioni e Imprese anche esterne all’area del Vallo di Diano con cui sono state definite reti e partnership interistituzionali con l’obiettivo comune di valorizzare a fini economici ed occupazionali le potenzialità e le risorse del territorio al fine di evitare un pericoloso isolamento economico/sociale e per arginare il flusso crescente di giovani che lasciano il  comprensorio del Diano.

Sono oltre 150 gli incontri tenuti con i  giovani e le organizzazioni profit e no profit che hanno  usufruito delle azioni di coaching, orientamento, organizzazione di  attività networking  e progettazione, a testimonianza del permanere della difficile fase congiunturale delle aree meridionali del nostro Paese per le quali è richiesto  un maggior impegno politico e istituzionale su iniziative in materia di lavoro e occupazione anche attraverso  una azione di “accelerazione” per l’utilizzo dei fondi destinati alle Aree Interne e quelli gestiti dai Gruppi di Azione Locale e dai Piani Sociali di Zona.

LASCIA UN COMMENTO