Ad Oliveto Citra domenica 7 c'è FagiOlio.

0
33

1801138_800175160033775_5359211335226805293_oAl via il prossimo 7 dicembre, a partire dalle 16.30 in piazza Garibaldi a Oliveto Citra, la manifestazione intitolata “Fagiolio” che, con un divertente gioco di parole si propone come una giornata dedicata a due eccellenze del territorio, il Fagiolo Occhio Nero e l’Olio ExtraVergine.

L’iniziativa è organizzata dalla locale Proloco Olivetum Felix per discutere sulla necessità di ripristinare un
rapporto più autentico con la terra. Nel corso dell’incontro, che vuole essere un forum interattivo, intitolato “Occhio nero di Oliveto e Olio Extra Vergine di Oliva: Eccellenze per uno sviluppo sostenibile del territorio” esperti e operatori si confronteranno con il pubblico presente.

Dopo i saluti di Carmine Pignata, primo cittadino di Oliveto Citra, sono previsti gli interventi di Massimo Zaccardelli, Coordinatore del Cra Ort di Pontecagnano; Rosa Pepe, del Cra Ort di Pontecagnano; Raffaele Palmieri, vicesindaco ed assessore alla Cultura di Oliveto Citra; Michele Trimarco, capo Panel e Assaggiatore d’olio professionista, le conclusioni sono affidate ad Angela Pace dell’Ept di Salerno.

A seguire i CocktailOil di Gerardo Monaco. Gli studenti I Ragazzi dell’Itis di San Gregorio Magno e dell’Ipsia sez. Moda di Oliveto Citra, all’interno del Laboratori del Gusto, che, rispettivamente, spiegheranno i motivi dell’accostamento fagiolo-olio e le radici degli antichi abiti tradizionali.

La Proloco Olivetum Felix sarà presente all’incontro con la moderatrice Monica Imbrenda e con un intervento di Nando Lullo.

La giornata si conclude con l’assaggio dei “Fagioli alla Trappetara”, tipico piatto olivetano e l’esibizione del gruppo folk “I picarielli” con il loro repertorio di tammurriate e canti – e balli – popolari. La presenza prevista degli studenti dell’Itis di San Gregorio Magno e dell’Ipsia di Oliveto Citra, rappresenta uno dei segnali forti su cui il sodalizio olivetano intende porre l’accento.

A loro, soprattutto, è rivolto il messaggio. Non a caso la Proloco Olivetum Felix ha già realizzato per le scuole i due  progetti “Orto Felix” e “Fagiolio tra i banchi”.

Le nuove generazioni devono riappropriarsi del rapporto con la terra, con la semplicità dei gesti quotidiani tramandati dagli anziani, intrisi di valori positivi. Non a caso dopo la chiusura del forum sono previsti assaggi di piatti tipici, a base, ovviamente di fagiolo e olio, per una cittadina che quest’ultimo ce l’ha nel nome.

“Fagiolio” è solo l’ultimo e maggiormente incisivo evento di un percorso iniziato nel 2012. Dalla partecipazione agli eventi di paesologia di Franco Arminio, alla giornata del Camminare, ripercorrendo le vecchie mulattiere,
all’organizzazione della Festa dell’Agricoltura, al Laboratorio di Ri-uso creativo.

Un’anima ambientalista quella della Proloco “Oliveto Felix” rivolta al recupero, al riavvicinamento autentico verso la Terra e i suoi tesori.

La manifestazione è stata resa possibile grazie al contributo di Agriturismo La Tempa, Ristorante La Varchera, Pizzeria La Romantica, Pizzeria Il Pizzicotto.

LASCIA UN COMMENTO